Spina e Pontecorvo

Ci sono stati ventisei arresti negli ultimi mesi, tra flagranza di reato e indagini, con decine di chili di droga sequestrati. E’ il bilancio tracciato dal questore di Latina Michele Spina, insediatosi lo scorso gennaio: “I sequestri danno la misura di quanto sia forte il consumo di stupefacenti in questa provincia. A questa crescente domanda le organizzazioni criminali o anche i piccoli gruppi più o meno organizzati rispondono fornendo e spacciando droga. Questo è il terreno che favorisce poi altri reati di criminalità diffusa o organizzata”. 
L’ultima operazione condotta dalla squadra mobile, l’operazione Bellavista che ha permesso l’arresto di sei persone ed è la testimonianza di come, da un’attività investigativa legata ad altri reati (in particolare due attentati) sia stato possibile scoprire l’ennesimo giro di spaccio destinato a rifornire le piazze di Latina e di Cisterna. La strategia del questore Spina è stata dunque quella di potenziare i servizi di prevenzione e controllo del territorio: “L’obiettivo è stato quello di aumentare la sicurezza sostanziale ma anche quella percepita, che per noi non è meno importante. A questa azione di prevenzione abbiamo affiancato squadre di controllo del territorio in grado di cogliere i segnali, comprendere ed esaminare le dinamiche dei delinquenti, che di solito sono seriali. Il terzo step è rappresentato dalle indagini. Se riusciamo dunque a capire le logiche criminali rendiamo i delinquenti meno efficaci e più vulnerabili”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui