Tribunale

Il 54enne di Latina, che è accusato di aver aggredito un’infermiera dell’ospedale Santa Maria Goretti ha spiegato davanti al giudice che il suo comportamento è stato conseguenza di una crisi di astinenza. L’aggressore, colpito nei giorni scorsi da ordinanza di custodia cautelare per rapina impropria, è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese e ha negato di avere commesso una rapina sottolineando che in quel momento era in crisi di astinenza. L’uomo, in cura presso il Ser.D dell’ospedale pontino, è stato arrestato per rapina impropria per avere aggredito, il 24 maggio scorso, un’infermiera all’interno di un laboratorio dell’ospedale dopo essere stato sorpreso mentre cercava di impossessarsi del prontuario delle ricette di un medico che si era allontanato dalla stanza. L’infermiera aveva cercato di bloccarlo e lui nel tentativo di liberarsi e di fuggire, l’aveva colpita procurandole lesioni giudicate guaribili con 20 giorni di prognosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui