Latina Biz – Servizi Notizie Eventi Informazioni Formia,Province,Sport Il 50° anniversario delle medaglie di bronzo di Giuseppe Gentile e Eddy Ottoz: introduzione iniziale di Nello Franzesi

Il 50° anniversario delle medaglie di bronzo di Giuseppe Gentile e Eddy Ottoz: introduzione iniziale di Nello Franzesi



Persone presenti

Nello Franzesi

Dopo che sono arrivati tutti quanti nella sala riunioni del Coni, dove c’era l’attesissimo incontro con due grandi campioni dell’atletica italiana di un tempo, colui che ha fatto il moderatore, ossia il giornalista Nello Franzesi, che ha esordito all’inizio dell’incontro con questa frase, che è poi la frase che è stata scritta sui totem disseminati nel luogo dell’incontro, ossia “Cinquant’anni e sembra ieri”. Cinquant’anni fa ci fu un evento sportivo straordinario, qualcosa di veramente sconvolgente, di più emozionante, qualcosa che ne 1968 fu qualcosa di unico, qualcosa che è rimasto nella storia dello sport e nel mondo in generale, perché degli episodi che si fecero, due episodi immortalati da dei filmati che poi nel corso dell’incontro sono stati fatti vedere per rendersi conto di quello che accadde il 17 ottobre del 1968, 50 anni fa che proprio in queste ore a Città del Messico tenendo presente il fuso orario, due grandi campioni italiani conquistarono due medaglie di bronzo, rispettivamente nel salto triplo e nei 110hs. Un incontro che si è svolto nella Scuola nazionale di atletica leggera del CONI di Formia, oggi centro di Preparazione Olimpica, che all’epoca era nata come scuola nazionale di atletica leggera, e a novembre si festeggeranno 63 anni della fondazione. Una scuola voluta da un gande dirigente dello sport, che è stato più volte presidente della FIDAL, ed è tato anche segretario generale del CONI e che risponde a nome di Bruno Zauli che spesso viene ricordato prendendo la prefazione di un libro di Gianni Brera, che sosteneva che senza Zauli tante cose che si sono fatte senza di lui non si sarebbero mai fatte. E tra le cose che sono state fatte ci sono anche queste due medaglie di bronzo del 1968.

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *