Murales

Il volto e i tratti di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin hanno dalla giornata dell’11 settembre abbellito le due cabine dell’Enel dell’omonima piazza intitolata ai due cronisti assassinati a Mogadiscio nel 1994. Le due opere, la cui realizzazione è stata affidata all’artista pontina Alessandra Chicarella, sono state inaugurate alla presenza del sindaco Damiano Coletta, del Presidente della Commissione Cultura Scuola e Sport, Fabio D’Achille, del Presidente della Federazione Nazionale Stampa Italiana Giuseppe Giulietti e di Mariangela Gritta Grainer di “Articolo 21 liberi di…”. Per E-Distribuzione erano presenti il Responsabile della zona Latina, Guglielmo Di Filippo, il Capo Unità Operativa, Valerio Di Meo, il Capo Unità Sicurezza, Patrizio Pazzaglia, e il Responsabile Affari Istituzionali per il Lazio di Enel, Pierpaolo Ventura. La rigenerazione urbana passa anche attraverso la creatività: continua il progetto di E-Distribuzione che vuole trasformare le proprie cabine in vere opere d’arte e a Latina la società del Gruppo Enel che gestisce la rete a media e bassa tensione, in collaborazione con l’amministrazione comunale. Ha sottolineato il sindaco Damiano Coletta: “Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto e mi complimento con l’artista Alessandra Chicarella. Con queste due opere di street art prosegue il percorso di trasformazione di piazza Ilaria Alpi che ha già cambiato radicalmente volto, diventando un vero e proprio punto di riferimento per la comunità del quartiere. Un percorso che stiamo portando avanti nel ricordo di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin, uccisi nell’adempimento del loro lavoro e nella ricerca della verità e per i quali purtroppo ancora non è stata fatta giustizia”. L’obiettivo di E-Distribuzione è contribuire a riscrivere il volto di intere aree e quartieri, esaltandone la bellezza e integrando le infrastrutture esistenti che, in certi casi, diventano opere d’arte godibili per tutta la cittadinanza. Ha spiegato Guglielmo di Filippo, Responsabile Zona Latina di E-Distribuzione: “La sostenibilità passa anche attraverso la riqualificazione urbana e l’Azienda è impegnata da anni in un progetto di street art sulle proprie cabine elettriche. Con le due nuove opere realizzate a Latina abbiamo voluto ricordare, grazie alla disponibilità dell’amministrazione e delle associazioni locali, una grande donna e una professionista che in nome della verità è stata tragicamente assassinata”. Entrambe le opere sono state realizzate in Piazza Ilaria Alpi: su una cabina è stata rappresentata la giornalista e il cameraman uccisi in Africa mentre sulla seconda sono stati rappresentati dei disegni di origine africana per sottolineare che la terra in cui è morta Ilaria Alpi non è solo terra di morte ma anche di vita e speranza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui