Festival

Si è svolta la 21esima edizione del festival Internazionale del Circo d’Italia a Latina e nella giornata del 19 ottobre c’è stata la serata finale del gran galà per determinare i vincitori, che ha visto sfidarsi in cinque giorni 40 artisti provenienti da 15 regioni italiane. Sette spettacoli andati in scena nel tendone di via Rossetti con 28 grandi attrazioni, diverse ed originali coinvolgendo anche le attività del territorio. A fare da ouverture agli spettacoli è stato chiamato il Centro Danza “Piedi Scalzi” di Filippo Venditti che, con le sue coreografie, ha catapultato fin da subito il pubblico nel magico mondo dello spettacolo più bello del mondo. Gli artisti in gara, a giorni alterni, si sono cimentati davanti a tre giurie, fino ad arrivare alla spettacolare serata di gala di lunedì. Per far fronte a tutti i vincoli dettati dalle normative anti covid, la Special Edition 2020 del Festival ha dovuto limitare il numero degli spettatori sotto il tendone così ha deciso di trasmettere tutti gli spettacoli, finale compresa in diretta streaming sul canale del Festival.Gli spettacoli, trasmessi sul canale youTube, hanno realizzato una media di circa 4.800 visualizzazioni. La giuria della critica, composta da nove rappresentanti delle testate, cartacee, web e della stampa di settore locale, nazionale ed internazionale e da appassionati di circo ha scelto il più originale e il più innovativo fra i 29 nuovi numeri proposti durante il festival. L’arduo compito di assegnare gli ambiti “Latina d’oro”, d’“Argento” e di “Bronzo” è invece spettato alle due giurie tecniche, la prima composta da dieci esperti in arte circense tutti italiani presenti in sala e l’altra,  in smart working composta da venticinque rappresentanti, fra coreografi, direttori artistici e titolari dei più prestigiosi tendoni di quattordici Nazioni. I 28 numeri in gara sono il frutto di una attenta e meticolosa selezione fra le innumerevoli candidature, giunte alla segreteria del Festival e rappresentano, l’estro e la genialità della nuova generazione di artisti circensi nostrani. Giovanissimi e preparatissimi, tanto da indurre la giuria a dividere i protagonisti della 21ª edizione dell’International Circus Festival of Italy, Special Edition 2020, in due categorie: Senior e Junior.  Il Latina d’Oro è andato in Sicilia e precisamente per la categoria Senior è stato conferito a Nicholas Errani che si è esibito al Trapezio Washington, per la categoria Junior al piccolo Gabriel Dell’acqua che ha eseguito un numero di Verticalismo di estrema difficoltà. Sei i Latina d’Argento assegnati, quattro per la categoria Senior: il primo attribuito al ventenne piemontese Sage Macaggi e al suo numero di Giocoleria con i cappelli, il secondo al giocoliere pontino Darwin Pellegrini, il terzo alla sicula Sara Mateva e all’innovativo numero su Filo, Hula Hoop e tacchi a spillo e l’ultimo all’abruzzese Roberta Bellucci e al suo numero con Tessuti. Due invece i Latina d’Argento per la categoria Junior: il primo è andato alla coppia Vinicio Jr e Giorgia Canestrelli Togni, che dalla Calabria hanno portato a Latina un bel numero di cavalli in libertà, il secondo alla lucana Kimberly La Veglia che ha messo in scena un numero di verticalismo in stile “nativo americano”.Sei anche i Latina di Bronzo, quattro per la categoria Senior che sono stati assegnati al campano Maverik Niemen e al suo numero di equilibrio su delle tavole poggiate su dei rulli, al marchigiano Maverik Piazza con il numero di cinghie aeree, alla friulana Shannon Orfei e al suo elegante numero su Filo Basso e al lombardo Michael Zorzan in pista con un numero di diablo. Due i Latina di Bronzo per la categoria junior: ancora giocoleria e verticalismo rispettivamente assegnati al toscano Darix De Bianchi  e all’abruzzese Nicole Martini.  La “Critics Jury” ha impalmato invece la veneta Sharyn Monni e il suo numero di acrobazie racchiuse in una Sfera. Il Premio Speciale Giulio Montico è stato assegnato a Denny Montico per il numero con i grandi felini e alla famiglia Edoardo Vassallo del Circo Rony Roller. Unriconoscimento speciale per il supporto offerto al Festival è stato conferito a Vinicio Canestrelli Togni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui