I principi di Sussex sono di nuovo nell’occhio del ciclone mediatico

Meghan e Harry

Meghan Markle e il principe Harry sono di nuovo nell’occhio del ciclone per presunte assurde pretese, anche se principesche. Il Sun ha rivelato le regole imposte ai vicini di casa della coppia di duchi e come ha riportato il tabloid, durante una riunione dei residenti nella proprietà di Windsor, sono state divulgate una serie di regole che i vicini dei Sussex sarebbero tenuti a rispettare. Tra le regole reali: “Non avvicinare o approcciare conversazioni con la coppia, rispondere buongiorno solo se la coppia saluta per prima, non accarezzare i loro cani anche se questi si avvicinano, non chiedere di vedere Archie, non chiedere di portare a spasso i cani e non spedire alcuna lettera tramite la casella postale di Frogmore Cottage.” I vicini, che lavorano quasi tutti nella proprietà della coppia, sarebbero rimasti sbalorditi dalle severe regole. “È stupefacente. Non ho mai sentito una cosa del genere. Tutti quelli che vivono nella proprietà lavorano per loro e sanno come comportarsi in modo rispettoso, nemmeno la regina ha mai chiesto tanto. È sempre stata felice di salutarci. È davvero assurdo. È normale per un inglese salutare un vicino e dare una pacca affettuosa ad un cane. La regina si intrattiene volentieri con i suoi vicini e spesso prende il tè con i residenti della sua proprietà, è molto amichevole.” E non basta, dopo il rifiuto di rivelare i nomi del padrino e la madrina di Archie, i duchi avrebbero perfino deciso di tenere nascosto il nome di uno dei loro cani. Un portavoce di Buckingham Palace avrebbero però precisato: “Il duca e la duchessa di Sussex non sono a conoscenza di queste regole. Lo scopo del briefing era quello di aiutare la piccola comunità di residenti a dare il benvenuto a due nuovi abitanti e come gestire un possibile incontro.” Resta il dubbio se i duchi siano davvero così antipatici o sia la volontà di proteggere la loro privacy a dare fastidio alla stampa britannica.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *