I nomi degli accusati dell’Operazione Tiberio a Sperlonga

Carabinieri

Tutto è partito da lì, da quell’albergo oggetto della discordia, con il quale già per abuso di ufficio, per aver destituito un comandante dei vigili urbani l’allora presidente della Provincia Armando Cusani, che a quando si apprende risulta essere stato un’appartenente dell’Arma dei Carabinieri in un lontano passato, in applicazione della legge Severino è stato destituito allora dalla carica di Presidente della Provincia, e sostituito dall’allora De Monaco, poi è arrivata nel passato recentissimo la legge Delrio sul riordinamento delle provincia e non c’è più stata, almeno per il momento, una elezione diretta del presidente e dei consiglieri provinciali. Ma a questo punto bisogna specificare gli arrestati e le loro funzioni a questo momento che direttamente o indirettamente, in quanto ci sono altri filoni riconducibili a questa inchiesta molto complessa dal punto di vista dello svolgimento giudiziario:

Gli arrestati trasferiti in carcere sono:
– Armando Cusani, 53 anni, Sindaco del Comune di Sperlonga da giugno 2016 ed ex presidente della Provincia di Latina dal 2004 al 2013;
– Mauro Ferrazzano, 46enne di Nettuno, amministratore unico della società Edil Safer Srl;
 Isidoro Masi, 55enne di Maenza, architetto presso l’ufficio settore “politiche della scuola, fabbricati ed energia” dell’amministrazione provinciale di Latina nonché responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Sperlonga;
– Nicola Volpe, 46enne di Priverno, geometra e imprenditore edile e consigliere comunale di Prossedi;

Gli arrestati ai domiciliari:
– Antonio Avellino, 47enne di Napoli, impiegato della società Di Vizia;
– Alessandra Bianchi, 54enne di Roma, rappresentante legale e proprietaria della società “Bierre Costruzioni Srl”, nonché socio del “Consorzio Stabile Costruzioni General” candidata alle elezioni del consiglio comunale di Roma dello scorso mese di giugno nella lista “Democratici e popolari” a sostegno di Roberto Giachetti;
– Domenico D’Achille, nato a Priverno nel 1956, residente a Latina e ingegnere edile dell’ufficio lavori pubblici del Comune di Priverno;
– Andrea Fabrizio, 48enne di Fondi, titolare della società “A.N. Costruzioni Srl”;
– Gian Pietro De Biaggio, 52enne di Lenola, responsabile dell’ufficio tecnico presso il Comune di Prossedi;
– Massimo Pacini, 54enne romano, già responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Sperlonga da dicembre 2009 a settembre 2014 e attualmente dirigente del settore tecnologico ambientale del Comune di Sperlonga

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *