Strada

Da lunedì 20 aprile al via i lavori di messa in sicurezza e rifacimento del manto stradaledella strada provinciale Le Pastine, programmati dal settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Latina e finanziato dall’Ente di via Costa. La strada provinciale, che parte dalla rotatoria di Doganella di Ninfa, attraversa anche il territorio comunale di Cori, dal km 17+980 al km 14+980, fino alla rotatoria SP Velletri-Anzio I, all’ingresso a valle della Città. Il presidente della Provincia ha emesso un’ordinanza di chiusura temporanea al traffico a partire da lunedì 20 aprile fino venerdì 24 aprile, dalle 07:30 alle 18:00. Il divieto non riguarderà i residenti e i mezzi di soccorso. Di conseguenza sarà necessario disporre del solo percorso alternativo della strada provinciale Cisterna-Cori: “Per agevolare le operazioni di asfaltatura, garantire il rispetto del cronoprogramma e assicurare l’incolumità degli operai e di chi vi transita”.  Sempre in attuazione del piano viario stradale provinciale, verrà effettuata una manutenzione bituminosa su altri due tratti di competenza della Provincia, nella parte bassa di Cori: la Bretella San Rocco – che dall’incrocio con via Madonna delle Grazie conduce fino alla SP Velletri-Anzio I, passando davanti al complesso turistico ricettivo di Stoza – e la SP San Rocco – che dal complesso sportivo di Stoza immette sulla SP Le Pastine. Hanno spiegato il sindaco Mauro De Lillis ed Ennio Afilani, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Cori e vice presidente della Commissione Lavori Pubblici della Provincia: “Questi interventi erano già previsti da qualche tempo, nell’ambito delle risorse messe a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nonostante l’emergenza Covid- 19 in atto, è importante riaprire almeno i cantieri più urgenti, come i 3 km altamente dissestati della strada provinciale Le Pastine alle porte del nostro paese, che questo inverno hanno creato innumerevoli disagi a chi era costretto a percorrerli quotidianamente. La chiusura al traffico dovrebbe anche consentire di realizzare un’opera più solida e resistente, con la speranza di restituire agli utenti della strada un transito sicuro, confortevole e duraturo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui