Voragine

Un mese per rimettere a postoil tratto di Pontina dove si è aperta la voragine, esattamente all’altezza del chilometro 96+200, nel territorio di Terracina tra le Migliare 56 e 54. Una grossa buca, dopo le forti piogge della notte, si è aperta fortunatamente ai margini della carreggiata ma l’intenso traffico sull’arteria avrebbe in breve tempo rischiato di creare danni maggiori se la strada non fosse stata tempestivamente chiusa dalla polizia stradale. Quella del 6 ottobre è stata una giornata di rilievi, verifiche tecniche e riunioni in prefettura. Il prefetto Maurizio Falco ha riunito a stretto giro i vertici dell’Anas, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine per fare il punto della situazione e programmare gli interventi da mettere in campo per garantire la viabilità e soprattutto la sicurezza degli automobilisti che percorrono la Pontina.  In prima battuta sono stati eseguiti i rilievi per stabilire un cronoprogramma dei lavori e nel corso del vertice in prefettura si è stabilito di avviare gli interventi che richiederanno almeno 20 o 30 giorni di tempo. In questo arco temporale sarà dunque confermata la viabilità alternativa, con il traffico in direzione Latina deviato sulla Migliara 56 e rientro sulla Pontina dalla Migliara 54. In direzione Terracina invece la circolazione stradale è deviata sulla Migliara 54 attraverso via renibbio o via Litoranea. Lungo la carreggiata sono previste apposite indicazioni sui percorsi alternativi. La Prefettura ha fatto sapere che al momento la situazione è sotto controllo e periodicamente sarà monitorata attraverso riunioni e incontri con tutti gli enti interessati. In questo mese di tempo, oltre ai lavori per il ripristino della viabilità, si procederò anche a una verifica dei canali sotto la strada che hanno una struttura simile e sarà eseguito quindi un monitoraggio preventivo per scongiurare altri danni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui