Carcere di Latina

Ad Aprilia è stato arrestato un uomo con le accuse di maltrattamenti in famiglia e sfruttamento della prostituzioneper avere picchiato la fidanzata ed essersi appropriato del denaro che lei guadagnava prostituendosi ma questa mattina nel corso dell’interrogatoriodi garanzia si è difeso fornendo un’altra versione dei fatti. Il 22enne di origine romena, operaio edile senza precedenti, assistito dall’avvocato Natalino Sabatini, è stato ascoltato nel carcere di Latina dal giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa: secondo l’accusa avrebbe messo sul web un annuncio per la fidanzata per contattare eventuali clienti e poi avrebbe preso in affitto l’appartamento proprio per farla prostituire. Lei però lo ha denunciato raccontando di spinte, schiaffi, calci e pugni che sarebbero andati avanti dal marzo del 2020 e di continue minacce di morte. Il ragazzo ha riferito al giudice di averla conosciuta via internet ma che c’erano frequenti liti, poi, dopo un periodo di convivenza, si sarebbero lasciati e lei si sarebbe trasferito in un appartamento con altre due ragazze che come lei si prostituivano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui