Autobotte a San Giovanni – foto di Pietro Zangrillo

E’ stato un guasto improvviso quello che si è verificato nerlle prime ore della giornata del 20 gennaio, che ha visto tutto il centro di Formia senz’acqua. Infatti la condotta idrica di Via Lavanga, peraltro molto vecchia e quindi soggetta a rotture improvvise, ha avuto una perdita improvvisa. E l’Unità di Pronto Intervento di Acqualatina ha redatto immediatamente una nota sulla situazione e sulle azioni intraprese per limitare il più possibile il disagio. Ecco il testo della nota: “Si informa la cittadinanza che, a causa di un guasto improvviso sulla rete idrica, nel centro urbano è in corso una Interruzione Idrica sulla condotta principale che si protrarrà per intera giornata. Le zone interessate sono: Via E. Filiberto – Via Vitruvio- Via Rubino – Via Lavanga – Via della Conca – Via Maiorino -Largo Paone – Via A. Tosti – Via Tullia – Via XX settembre – Via dei Carmelitai – Via Divisione . Julia – Via S. Teresa – Via Mamurra – Via Nerva – Via C. Ciano Via Cicerone.- Via Tito Scipione – Via G. Paone. Si avvisa la cittadinanza che sono a disposizione autobotti per il rifornimento dell’acqua presso la Chiesa di San Giovanni -Largo Paone – P.zza Vittoria – P.zza Mattej – Pineta di Vindicio.” La ditta invcaricata dei lavori è stata la Cedis, ma nonostatnte la tempestività della comunicazione una associazione che si batte da circa tre anni per questa questione, non è contenta. Forse la ferita dell’agosto 2017 per la mancanza d’acqua non si è ancora rimarginata, per questo ha voluto redarre una nota, peraltro inopportuna in questo periodo, e trasmetterla al commissario prefettizio Tizzano per chiedere l’invio di autobotti, che sono però arrivate ssubito, non appena presa coscienza del problema. Ecco il testo della nota: “Ill.mo Commissario, questa mattina I cittadini si sono svegliati senz’acqua nelle loro case. Vogliamo evidenziare i grossi problemi relativi all’approvvigionamento idrico nella nostra città e nell’intero comprensorio del sud pontino dove le perdite di rete creano continue interruzioni nella fornitura idrica, come quella importante che si è verificata questa mattina in via Lavanga. Abbiamo interpellato il Gestore che, oltre a non informarci in alcuna forma, non ci ha fornito indicazioni su tempi certi per la risoluzione del grave problema. Nel frattempo, in piena pandemia, gran parte del centro cittadino si trova oggi senza acqua e lo sarà per molte ore. Le scuole sono aperte ma con riserve limitate e al momento non sappiamo se verranno fornite le autobotti per un minimo di ristoro. Le chiediamo come Cittadini di intervenire interfacciandosi con il Gestore per sollecitare la fornitura di autobotti sostitutive e cogliamo l’occasione per chiederLe come Associazione un incontro al fine di illustrarLe le notevoli problematiche di questo territorio in merito alla gestione della distribuzione idrica. In questa delicata fase, senza il Sindaco e senza l’Assessore preposto, i Cittadini si sentono completamente indifesi e in difficoltà e riappare il fantasma dell’estate 2017.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui