Diana De Martino
Diana De Martino

In occasione delle interviste fatti a vari protagonisti del summit degli Stati Generali dell’Antimafia che si sono svolti a Formia, l’incontro con il procuratore Diana De Martino ha fatto luce su aspetti realmente inquietanti riguardo la presenza di gruppi organizzati di criminalità presenti nel nostro territorio. Alle domande della stampa presente la procuratrice ha risposto dicendo che “è stato fatto il punto della situazione della criminalità organizzata nel territorio della Provincia di Latina, ed ho portato la testimonianza dei procedimenti più recenti che sono stati fatti e che documentano la presenza di articolazioni del Clan dei Casalesi e dei clan di camorra e di ‘ndrangheta, che si impegnano soprattutto nel reinvestimento delle risorse illecitamente acquisite. Quindi sostanzialmente è un territorio in cui la mafia si infiltra silenziosamente, soprattutto nelle attività produttive. A questo punto ho approfittato della presenza degli amministratori locali per sottolineare quando sia importante da parte loro una estrema attenzione agli episodi di corruzione o di cattiva gestione, perché la gestione corretta della cosa pubblica è un ottimo antidoto contro le infiltrazioni criminali.”

Ma alla domanda nella quale si chiedeva perché non si è permesso alle associazioni che da sempre si battono sul territorio per contrastare la criminalità come Libera o come l’Associazione Caponnetto ella ha preferito non pronunziarsi, e sinceramente al di là delle singole interpretazioni che ognuno può dare su questo non commento, sarebbe stato meglio organizzarlo permettendo a queste associazioni di poter quanto meno ascoltare ciò che veniva detto. Ma la scelta delle porte chiuse è stata dettata in primis dal Presidente della Regione Lazio Zingaretti che venendo alla camera ardente allestita per Mario Piccolino, l’avvocato – blogger ucciso da un colpo di pistola in fronte, aveva annunciato già allora questo tipo di evento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui