Che il sindaco di Formia, la signora Paola Villa, non si mostra piacente come la celeberrima Venere dipinta dal Botticelli è sotto gli occhi di tutti. Ma quando la politica viene fatta attraverso i social, senza confrontarsi direttamente ma nascondendosi dietro uno schermo di un i-phone o di un tablet o di un pc, allora da insulto diventa vigliaccheria. Ogni giorno insulti piovono sul sindaco di Formia, qualcuno ampiamente meritato, ma molto spesso gli insulti diretti verso di lei sono fatti in maniera del tutto gratuita. In questo caso a fare questo tipo di apprezzamento piuttosto pesante è stato un ex consigliere comunale che risponde al nome di Erasmo Merenna, che ha definito il primo cittadino con l’ epiteto di “chiattona”, riferendosi sicuramente al suo aspetto non propriamente da Carla Fracci sul palcoscenico della Scala. Certo come si dice che “ il bue chiama cornuto all’asino” viene spesso citato anche in questo caso, tanto che il sito giornalistico Latina Tu, notoriamente schierato in una determinata corrente di opinione, ha citato questo personaggio come il Lord Brummel del Golfo, e menzionando le sue frequentazioni, soprattutto nelle ultime campagne elettorali, con gente non proprio “legittime”. Ci aspettavamo che lo stesso sito lo redarguisse come un “burino”, visto che spesso lo si vede in giro con una Ferrari, anche se non Testarossa, ma sempre una automobile di elevato valore economico. Forse questo dettaglio gli è sfuggito. Certo, addossare tutte le colpe di una mala gestione dell’amministrazione comunale come quella della Villa è diventato lo sport preferito dei formiani, come una sorta di caccia alla volpe sulle colline “profumate di arance e di limoni” e senza la proverbiale nebbia inglese. Ma certamente la politica è scesa notevolemente in basso. Vale la pena riportare il testo del post, ed a ognuno che leggerà esprima nel suo animo il proprio commento: “Ho letto il post della CHIATTONA pubblicato questa mattina mi sembrava scritto da mio figlio che frequenta la quinta elementare. Volevo risponderle che invece di rilasciare dichiarazione di sviolinate e leccate di c… Pensasse a dichiarare la verità su ciò che sta accadendo senza falsi allarmismi e Poi si andasse a dimettere non avevdo più una maggioranza che la rappresenta visto che quel grosso deretano che ha sembra non scollarsi più dalla poltrona.” A parte lo stile grammaticale del post alquanto discutibile, questo messaggio non sembra scritto a favore di tale Oreste Maiolo detto Tino, che in passato lo ha difeso da certe accuse pesanti di essere colluso? Queste ed altre domande i cittadini di Formia si chiedono ed in attesa di risposte quanto meno sensate, speriamo sia possibile ritornare ad un uso più civile dei social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui