Gli avvocati difensori di Maietta e Cavicchia chiedono l’archiviazione delle accuse

Tribunale di Latina

C’è stata una nuova udienza preliminare nella mattinata del 27 settembre presso il Tribunale di Latina del procedimento per l’inchiesta Olimpia. Davanti al giudice Giorgia Castriota sono comparsi i legali dell’ex presidente del Latina Calcio ed ex parlamentare Pasquale Maietta e della sua socia Paola Cavicchi in riferimento al filone relativo ai favori al sodalizio sportivo anche attraverso la sottrazione di fondi comunali destinati ad altro genere di interventi: per l’accusa sarebbero stati distratti 400 mila euro destinati alla ristrutturazione dell’ex Albergo Italia per ampliare lo stadio e sarebbero stati autorizzati  lavori sul campo ex Fulgorcavi dove la squadra si allenava oltre al mancato pagamento dei canoni di affitto per l’uso dello stadio. In aula anche la difesa di Silvano Spagnoli, amministratore di fatto della società Nuoto 2000, affidataria della gestione della piscina comunale le cui utenze erano a carico dell’amministrazione comunale, e del socio Roberto Pellegrini e ancora di Francesca Rossi e Alessandra Marciano. I legali hanno chiesto una sentenza di non luogo a procedere nei confronti degli imputati per non aver commesso il fatto. L’udienza proseguirà il 15 ottobre con l’intervento dei legali dell’ex sindaco Giovanni Di Giorgi, di Sandra Capozzi e Claudio Petitti.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *