Tampone

Dodici casi positivi in più in provincia di Latina, un nuovo aumento dopo giorni in cui il numero di tamponi positivi al Covid-19 cominciava a rallentare. Il totale dei pazienti contagiati sul territorio pontino, dall’inizio dell’emergenza, è di 293. Quella del 30 marzo è stata una giornata drammatica, che ha registrato unnuovo decesso, il tredicesimo. Si tratta di Roberto Mileti, medico in servizio alla Casa di Cura San Marco di Latina, un ginecologo di 59 anni, che era risultato positivo al tampone ed era stato ricoverato all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Le sue condizioni sembravano migliorare ma improvvisamente c’è stato un aggravamento che ha comportato difficoltà respiratorie e la necessità per il medico di essere intubato e trasferito in Rianimazione. Intorno alle 18 di ieri purtroppo è morto. Proprio il 31 marzo, bandiere a mezz’asta anche in provincia di Latina per celebrare la Giornata del Ricordo delle vittime del Coronavirus. Un appello che è arrivato da Bergamo, uno dei territori più colpiti del Paese, e raccolto anche dal territorio di Latina. Un minuto di silenzio alle 12, come un atto simbolico per stringersi intorno al dolore delle famiglie che hanno perso un proprio caro a causa del Covid-19.  La Asl pontina ha intanto annunciato che è ufficialmente iniziata e proseguirà nei prossimi giorni un’ indagine a tappeto con tamponi rinofaringei da effettuare al personale sanitario esposto al Coronavirus. Il punto di partenza è il presidio ospedaliero San Giovanni di Dio di Fondi poi si proseguirà con gli altri ospedali della provincia. Sono 12 i medici del Lazio attualmente positivi al Covid-19, 10 dei quali a Latina. E si tratta probabilmente, secondo l’Ordine dei medici di Roma, di un dato ancora sottostimato. Restando ai numeri, si è registrato un rallentamento dei nuovi contagi negli ultimi giorni e nella settimana appena trascorsa. Ieri, 30 marzo, 8 contagi in più segnalati dal bollettino della Asl Latina, uno solo dei quali a Latina e uno a Fondi, cinque invece ad Aprilia che raggiunge quota 32 positivi, appartenenti, come ha spiegato il sindaco Antonio Terra, a 10 nuclei familiari Il totale è di 281 pazienti trattati dall’inizio dell’emergenza e 250 quelli attualmente in carico alla Asl.  Per quanto riguarda il Lazio nelle passate 24 ore si sono registrati invece 208 casi di positività, con un trend in decrescita al di sotto dell’8%. I contagi totali salgono in tutta la regione a 2.914, mentre i pazienti al momento seguiti dalle singole aziende sanitarie sono complessivamente 2.497.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui