Gente in divisa: il romanzo di Antonio Mangolini

Antonio Mangolini
Antonio Mangolini

Un romanzo che tratta della vita dei poliziotti, spesso alle prese con i problemi della loro presenza sul territorio e spesso misconosciuta alla maggioranza delle persone. Infatti sarà Sarà presentato sabato 10 dicembre 2016 presso il palazzo comunale di Priverno alle ore 18, il romanzo di Antonio Mangolini, poliziotto in pensione che per tantissimi anni ha esercitato la sua professione a Latina. Edito dalla casa editrice 26 Lettere Edizioni, “Giorni in Divisa” è quasi un’autobiografia dell’autore che racconta un periodo lungo della sua carriera che si interseca necessariamente con la sua vita privata, o meglio una parte. La chiave di scrittura non è però meticolosamente aderente ai fatti. Spesso Mangolini descrive momenti e sensazione col piglio dello scrittore, magari attraverso il rivivere di alcune suggestioni. “Avevamo cinque minuti di tregua, ma ci aspettava l’intera notte di pattuglia, e già una stanchezza morale mi permeava ogni muscolo. Ero preoccupato. Qualcosa mi diceva che dovevo fare due chiacchiere con mio fratello, ma non capivo nemmeno bene il perché. Sesto senso da sbirro, verosimilmente. Avevo bisogno di un caffè e di un paio di sigarette di fila”. All’evento, il primo assoluto, nella città d’origine dell’autore, sarà presente il sindaco Anna Maria Bilancia, anche autrice della prefazione del libro, il direttore della casa editrice Riccardo Antonilli, e il Kalenda Maya Chorus diretto dalla M° Maria Violanti. Modera Antonio Di Trento. Antonio Mangolini è nato a Priverno nel 1954. Nel 1973 si è arruolato nel Corpo delle guardie di pubblica sicurezza, oggi Polizia di Stato. Tra i tanti riconoscimenti che ha ricevuto per lo svolgimento del suo lavoro, è stato insignito della medaglia d’argento al valor civile e della medaglia di bronzo al valor civile. E’ sposato, ha due figlie e due nipoti.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *