banner 728x90

A Gaeta nella splendida cornice del Molo Sanità, si sono sviluppati (dal 13 al 15 luglio scorso), tre giorni di manifestazioni denominati “Fashion e Yacht Design Expò” che rientrano in un discorso di promozione economica e turistica del territorio. Con questa iniziativa si è inteso proporre per la prima volta insieme due eccellenze del Made in Italy, la Nautica e l’Alta Moda, in uno dei scenari più belli d’Italia, quello del litorale del Sud Pontino per confermare la tesi che Moda, Design e Nautica si possono fondere insieme nell’eleganza e nello stile. Quello del litorale del Sud pontino è un comprensorio ricco di risorse che meritano di essere sfruttate e valorizzate, ma sono tanti i visitatori che lo conoscono da tempo e ci ritornano sovente per godere delle bellezze naturalistiche delle spiagge che non hanno nulla da invidiare ai posti più suggestivi del resto d’Italia. La manifestazione promossa da Confcommercio Lazio Sud in collaborazione con il Comune di Gaeta, il Consorzio industriale Sud Pontino e l’Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale, e il patrocinio di Federazione Moda Italia-Confcommercio, nel collegare la moda al mare, hanno ritenuto con questa iniziativa, sostenere le nuove imprese che hanno interesse ad incentivare i clienti all’acquisto dei loro prodotti. A dare il via alla manifestazione è stato il convegno “Il Golfo di Gaeta, riqualificazione della costa: occasione di sviluppo per il territorio e le imprese” che si è tenuto a bordo della nave scuola dell’Istituto Caboto “Signora del Vento”, nel corso della conferenza stampa di presentazione Giovanni Acampora, presidente di Confcommercio Lazio Sud, ha sottolineato che ” si tratta di un evento dalla triplice valenza: l’innovazione per la prima volta in zona, con il mondo della Nautica che si incontra per la prima volta con quello della Moda, due eccellenze italiane in una cornice degna di nota che comportano un ritorno del territorio”. Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia e vicepresidente nazionale di Confcommercio, anche lui ha parlato di: “iniziativa lungimirante e utile per valorizzare il litorale, con due grandi settori messi insieme in un periodo delicato, quello dei dazi di Trump, che generano forte preoccupazione”. Nonostante tutto si è mostrato fiducioso nel futuro Renato Borghi, che ritiene che l’industria tessile potrebbe rappresentare la chiave di svolta nella ripresa economica locale. “E’ compito certamente dello Stato far pagare meno tasse alle famiglie italiane e consentire loro di godere del piacere dello shopping, il quale non deve essere effettuato esclusivamente nei centri commerciali, distanti dal centro cittadino, bensì è il caso che si ritorni nelle botteghe tradizionali. Solo in questi luoghi si può toccare con mano un capo d’abbigliamento, capendone la lavorazione, difendiamo il made in Italy, ha concluso Borghi e compriamo al dettaglio nei negozi di quartiere.” La seconda giornata serata di sabato 14 del Fashion e Yacht Design Expò quella in cui abbiamo avuto il piacere di presenziare, ha rivelato l’ottima organizzazione dell’evento, difatti tutto lo spettacolo in passerella di moda, si è snodato con una piacevole continuità senza “troppi tempi morti” nell’esibizione degli abiti da parte delle modelle ( è giusto citare la più giovane, la bellissima Ginevra Morganti nella foto). Gli stilisti internazionali Anton Giulio Grande, (presentato dalla nota giornalista Grazia Pittorri), Gianni Molaro, (con la sua Art Couture), Sladana Krstic e Carlo AlbertoTerranova, (per Sarli New Land) nel presentare le loro ultime collezioni dell’Alta Moda, seppure nella diversità delle loro creazioni, hanno tutti rivelato una originalità non comune, attraverso modelle di fulgida bellezza ed eleganza. Nel finale della serata c’è stato poi l’atteso Red Carpet Show, dove le ragazze hanno dato sfoggio della magnificenza degli abiti che indossavano che sapevano di creatività, lustro e innovazione. L’evento è stato presentato in maniera impeccabile dall’attore Beppe Convertini, coadiuvato dall’attrice Lydia Stallo, la regia è stata di Giuseppe Racioppi, il folto pubblico presente ha avuto anche modo di apprezzare le performance di danza di Ilaria Venturi e l’equilibrista di ruota, Leonardo Varriale.
Rino R. Sortino

banner 728x90