Formia Rifiuti Zero”, conclusa l’indagine sulla soddisfazione degli utenti

Logo

Grande soddisfazione è stata accolta nelle disamine dei risultati della soddisfazione per quanto riguarda la qualità del servizio della Formia Rifiuti Zero. Infatti la qualità dei servizi è in costante miglioramento. I cittadini sono soddisfatti del personale addetto alla raccolta ma c’è da lavorare per migliorare decoro urbano e comunicazione. Questo dicono i risultati dell’indagine sul grado di soddisfazione dell’utenza condotta nel mese di marzo dalla “Formia Rifiuti Zero”. Obiettivo: ottenere un quadro dettagliato e attendibile di come vengano percepiti e valutati i servizi, di quali siano le aspettative degli utenti per poter definire un’offerta sempre più calibrata sulle loro esigenze. Il questionario, somministrato via telefono e con interviste faccia a faccia, ha riguardato servizi, comunicazione e canali di contatto dell’azienda. Le interviste, utilizzate in forma aggregata e solo per finalità statistiche, sono state 446 di cui 340 ad utenze domestiche (famiglie), 80 ad attività commerciali, 26 ad amministratori di condominio. I risultati raccolti (disponibili su www.formirifiutizero.it) evidenziano punti di forza, debolezze e opportunità di miglioramento per alcune particolari tipologie di servizio.

Punti di forza. Il 74% degli intervistati preferisce la raccolta differenziata porta a porta rispetto a quella stradale. Tale valutazione sale all’81% per le utenze domestiche. E’ di 7,1 (su 10) il giudizio attribuito dagli intervistati sulla disponibilità degli operatori della raccolta; di 7,4 (su 10) quello inerente la puntualità della raccolta differenziata porta a porta; 7 (su 10) è il giudizio medio degli intervistati sulla raccolta differenziata in generale. La valutazione sale al 7,9 (su 10) per le sole utenze domestiche. Tali giudizi sono espressi dalle utenze domestiche in modo più positivo rispetto a quelle non domestiche e agli amministratori di condominio.  Punti di debolezza. 5 (su 10) è il giudizio medio degli intervistati sul servizio di pulizia dei marciapiedi e delle strade. Tale valutazione sale al 5,3 (su 10) sulle sole utenze domestiche. Il 60% degli intervistati non ha mai utilizzato l’isola ecologica. Ulteriore criticità: la scarsa conoscenza dei canali di contatto (numero verde, sito internet e pagina facebook) forniti da Formia Rifiuti Zero.  Spunti utili per il miglioramento. L’indagine ha consentito di raccogliere indicazioni utili per migliorare determinati servizi e suggerimenti per svilupparne altri in futuro. Tramite un piano specifico occorre organizzare meglio le risorse al fine di garantire una migliore qualità dello spazzamento di strade e marciapiedi; occorre inoltre definire interventi migliorativi su sito web, numero verde e pagina facebook dell’azienda.

Ha commentato l’amministratore unico Raphael Rossi  “Siamo molto soddisfatti  sia per i giudizi positivi che per le critiche, che ci permetteranno di migliorare. L’eccellente valutazione circa la puntualità del servizio (7,1/10), la disponibilità dei nostri operatori (7,4/10) è un giusto riconoscimento degli sforzi di tutti i lavoratori a cui va il nostro ringraziamento. Per le migliorie necessarie su spazzamento e comunicazione, lavoreremo perché i cittadini siano sempre più soddisfatti della loro società pubblica”. Ha sostenuto il primo cittadino Sandro Bartolomeo:  “I risultati di questa indagine  condotta con professionalità e rigore, fotografano un servizio in evoluzione. Sulla raccolta possiamo dirci soddisfatti: le impressioni degli utenti rispecchiano i risultati eccellenti raggiunti con la differenziata, arrivata ormai oltre il 70%. Tuttavia, la scarsa soddisfazione sui servizi di spazzamento impone all’azienda rapide ed efficaci misure. La scommessa della Formia Rifiuti Zero non è solo avere una differenziata perfetta, ma anche portare le spazzatrici in periferia e attuare un diserbo soddisfacente. Siamo certi che dopo questa analisi l’azienda saprà intervenire per il meglio. Il Comune sarà vigile e non farà sconti”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *