Fabrizio Cencia

Dopo aver sentito uno dei collaboratori di Mauro Pernarella, mister del Formia Calcio, adesso è il turno di Fabrizio Cencia, mister del Pontinia

 Si sapeva che la partita di Formia sarebbe stata una partita difficile, una partita tirata e combattuta fino alla fine. Formia aveva la necessità di vincere per rimanere attaccata al treno delle prime.

“Si, infatti, forse era meglio affrontarla qualche domenica dopo così sapevamo se avevano mollato oppure no. Oggi, secondo me, è stata una bella partita anche per noi, ha vinto la squadra che alla fine sul campo ha meritato. Noi abbiamo fatto un goal alla fine del primo tempo, loro ne hanno fatti tre al secondo, e loro hanno meritato secondo me. Quindi complimenti al pubblico perché il pubblico è stato importante, ha trascinato pure loro a far bene, merito a loro. Io sono contento solo per la prestazione e il risultato purtroppo ci condanna, ma abbiamo trovato oggi un’altra squadra.”

La lotta per le prime tre posizioni diventa sempre più interessante, considerando anche che Formia deve ricuperare ancora una partita.

“Secondo me questo è un campionato che fino alla fine, io lo avevo detto, il Monte San Biagio, il Formia., l’Anitrella, il Ferentino, sono tutte squadre forti, quindi per me, per i primi tre posti, poiché se la Città di Paliano dovesse vincere la coppa, e non dovesse vincere il campionato, magari si libera un posto e le squadre che arrivano pure questa, c’è la possibilità del ripescaggio. Perché fino alla fine, avevo detto, come oggi, avete vinto, abbiamo fatto una bella partita contro una squadra che ha importanti giocatori, quindi noi abbiamo retto finché abbiamo potuto, però sicuramente sono contento della prestazione. Magari mi amareggia un po’ il risultato, magari un punto alla fine lo avremmo portato a casa.”

Domenica il Roccasecca, bisogna ritornare subito a vincere.

“Si, se vogliamo stare nelle prime posizioni che contano, bisogna provare a vincere, sappiamo che è difficile, poiché sono tante squadre, sia per la salvezza, sia per la promozione. Sono tutte partite difficili, sapremo, lo dobbiamo sapere, fatto in casa, magari di cancellare questa partita, sapendo alla fine di ambire a qualcosa che all’inizio del campionato era impossibile”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui