Fine settimana all’Hemingway di Latina

MXLX
MXLX

Fine settimana all’Hemingway di Latina con due appuntamenti da non perdere per quanto riguarda la musica. Infatti questi sono previsti per il 6 e 7 maggio.

Venerdì 6 Maggio, un musicista inglese MXLX insieme ad una band di Latina, The Skyp Spence Psycho Band, poi Sabato 7 Maggio un duo proveniente dal Piemonte, GIULIA’S MOTHER dalle ore 22.30. Venerdì 6 Maggio: MXLX + The Skyp Spence Psycho band MXLX è il progetto solista di Matt Loveridge ex componente della krautrock band inglese BEAK dove suonava assieme a Geoff Barrow (Portishead) e Billy Fuller (Fuzz Against Junk). Da un pò di anni Matt si dedica anche alla creazione di una musica più personale e introspettiva, pubblicandola per la sua personale etichetta Kinda Rad Label, ottenendo un buon seguito da un pubblico di nicchia ma molto devoto. MXLX è il suo progetto più attivo e sotto questo pseudonimo ha recentemente realizzato molti lavori a base di elettronica, sperimentazione. MXLX arriva, quindi, dal giro bristoliano sperimentale che da sempre è garante di musica sacra alle orecchie dei maniaci del drone spaziale, dai Flying Saucer Attack ai Fuck Buttons. Le sue identità sono moltissime – si fa chiamare anche Matt Loveridge, Fairhorns, Team Brick, Knife Liibrary – e la sua musica è fluida almeno quanto i suoi cambi di personalità. Se andate sul suo bandcamp potreste incappare in un album di furioso metal-growl-noise, un altro di folk rituale in acustico, nelle litanie cosmiche di Palazzo di sole, in spippolamenti elettro-spaziali e in lunghe suite di psichedelia rurale (cit.) e paranoia. Nel 2015 si è esibito all’ATP nell’edizione curata dai Chapman Brothers. Dopo la performance di MXLX: THE SKYP SPENCE PSYCHO BAND! The Skyp Spence Psycho Band nasce a Latina nel 2013 formata da Nicko Van der Graaf alla voce e al tambourine,Antonio Orelli alla chitarra elettrica e alla voce e Marco Conciatori al basso e alla voce a cui si aggiugeranno Alessio D’Alonzo alla chitarra elettrica e Gianfranco Piccaro alla batteria sostituito poi da Riccardo Aprea. Il loro stile di musica rispecchia in chiave moderna un certo tipo di Garage Psichdelico in voga negli States nel biennio ’66-’67. La band nasce infatti con un progetto ben preciso e cioé quello di ricercare vecchi brani Garage pressoché sconosciuti al grande pubblico (alcuni sono infatti solo dei demo) riarrangiandoli e a volte riscrivendo anche i testi, cercando di modernizzarli ma allo stesso tempo di non perdere le sonoritá sixties. Nicko Van der Graaf voce e tambourine Antonio Orelli chitarra elettrica e voce Marco Conciatori basso e voce Alessio D’Alonzo chitarra Riccardo Aprea batteria e voce

Sabato 7 Maggio: GIULIA’S MOTHER I GIULIA’S MOTHER realizzano il loro primo album TRUTH, che vedrà le stampe il 6 maggio 2016 per INRI, tenendo fede al concetto a loro più caro, quello della verità, appunto. Una verità intima compositiva, una verità artistica non condizionata, una verità di suono senza manipolazioni, e intossicazioni da arrangiamenti che non sarebbero riproducibili nell’esibizione live. Nonostante la formazione sia composta da due soli elementi, Andrea Baileni (voce e chitarra) e Carlo Fasciano (batteria), la loro musica è caratterizzata da un suono ricco e potente, la voce è arricchita da cori e armonizzazioni, grazie ad un forte utilizzo dell’effettistica. La chitarra acustica equipaggiata di un pick up particolare si trasforma, all’occorrenza anche in basso. TRUTH diventa perciò un elogio alla ricerca della semplicità, quella semplicità che nasconde gelosamente la bellezza delle emozioni. “Truth si trasforma in un lungo e introspettivo viaggio alla scoperta di ciò che siamo, farfalle che vivono un solo giorno dentro una moltitudine di esistenze. Truth è amore, quell’amore romantico incondizionato che rifiuta i dogmi e i preconcetti. Truth è un viaggio che l’ascoltatore più attento , chiudendo gli occhi, riuscirà a percorrere.” 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *