Fine estate da pieno inverno in Svizzera

Paesaggio svizzero

Sono veramente dei paesaggi imbiancati in montagna e temperature assai poco estive che hanno caratterizzato le ultime 24 ore sulla catena alpina e nel resto del paese dove le condizioni climatiche divergono assai dal calendario. Le temperature sono in picchiata un po’ dappertutto, anche in pianura dove il termometro fatica a superare i 10 gradi, e sopra i duemila metri la coltre nevosa ha raggiunto anche il mezzo metro. I passi della Novena, del San Gottardo, del Furka e del San Bernardino sono stati temporaneamente chiusi al traffico, che nel frattempo alcuni sono stati riaperti, così come diverse strade di montagna, mentre lo Julier, l’Albula, l’Oberalp, il Lucomagno e il Klausen risultano innevati. Ad altitudini inferiori le intense precipitazioni, in particolare in Ticino e Grigioni, sono all’origine di alcuni smottamenti. La situazione, indicano i meteorologi, dovrebbe migliorare se non altro a livello di temperature a partire da sabato, anche se non sono mancate ulteriori precipitazioni, soprattutto nella notte su domenica. Per lo meno,  sebbene le canicole degli scorsi mesi siano ormai solo un pallido ricordo, nella Confederazione si potrà godere di condizioni meteorologiche più in linea con la stagione.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *