Finanziamenti in arrivo dalla Regione Lazio per Cori

Cori

Ci sono fondi in arrivo dalla Regione Lazio per Cori per la sistemazione e la ristrutturazione della strada vicinale Pezze di Ninfa. L’Ente ha ammesso al finanziamento per315mila euro il progetto presentato dal Comune per l’importante via periferica d’accesso ad una zona fuori paese densamente popolata di abitazioni, aziende agricole e proprietà terriere, nonché anello di congiunzione di una fitta rete viaria comprendente anche la viabilità provinciale primaria facente capo alla SP Le Pastine. L’ente lepino è risultato ottavo (su 121)nella graduatoria finale delle proposte finanziate dalla Pisana, pubblicata in questi giorni, e pervenute in risposta al relativo bando pubblicato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014/2020, che tra le altre cose prevede misure di sostegno a investimenti in infrastrutture necessarie allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della selvicoltura e, nel caso specifico, per il miglioramento e il ripristino dei tratti stradali extraurbani. L’opera pubblica in questione, già inserita nella programmazione triennale, riguarda essenzialmente la manutenzione straordinaria del manto stradale fortemente usurato dal transito quotidiano di mezzi agricoli pesanti, al fine di ripristinare la piena funzionalità strutturale della carreggiata e garantirne un’agevole percorribilità. Si provvederà inoltre ad operazioni di potenziamento del sistema di regimentazione delle acque con la realizzazione di cunette carrabili e canali grigliati. Hanno commentato il sindaco Mauro De Lillis e l’assessore all’Agricoltura Simonetta Imperia: “Buona notizia per la città: un intervento in linea con i nostri obbiettivi amministrativi legati alla tutela e alla valorizzazione di un territorio vocato all’agricoltura.” Ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Ennio Afilani:” Finalmente potremo mettere in sicurezza una strada strategica, collegata alla provinciale, che attraversa una vasta area di campagna, attesa da tempo da residenti e attività locali”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *