banner 728x90
Miriam Leone

Una coppia affermata nel cinema che hanno avuto la conoscenza nel 2008, quando lei era solo una bellissima ragazza siciliana rosso-castana in gara per il titolo di Miss Italia che poi vinse e lui già una star del nostro cinema, ospite di quell’evento.  Dieci anni dopo Miriam Leone e Riccardo Scamarcio formano una coppia. Intensa e maledetta ma  per copione.  Solo agli inizi di luglio sono state mostrate le prime immagini, pochissime, del film “Il testimone invisibile”, in cui la storia di passione clandestina fra i due attori viene stravolta da un incidente, e dalle sue conseguenze. Ma la Leone è già rientrata nei panni, disperati ed erotici, di Veronica Castello, l’aspirante showgirl ed ex escort pronta a tutto pur di conquistare un posto nella tv che conta all’epoca dell’ascesa di Berlusconi. Sono  cominciate le riprese di 1994, la serie che ripercorre gli anni della nascita di Forza Italia e di Mani Pulite, e la trilogia televisiva dovrebbe avere il suo capitolo finale entro la primavera dell’anno prossimo. Nel suo ruolo in 1994 la Leone ha spiazzato e conquistato tutti: spietata, senza vergogna, protagonista di intrighi crudeli e scene spinte, ma con un dramma interiore che rende il suo  personaggio tutt’altro che una bellona vuota. Nel mentre si è chiusa la precedente relazione sentimentale, con Boosta, tastierista dei Subsonica.  Piccole parti la ex Miss Italia Leone le aveva avute anche in “Distretto di polizia” e “Il tredicesimo apostolo”, mentre con un ruolo un po’ più importante l’abbiamo trovata in “Astrid”. Poi il ruolo dark e senza trucco di poliziotta tormentata in “Non uccidere” e quello in “La mafia uccide solo d’estate”, con il conterraneo Pif, entrambe di produzione Rai.

banner 728x90