banner 728x90
Sabaudia

Sabaudia ha festeggiato il suo 85° compleanno della fondazione della città con una grande  partecipazione ai festeggiamenti da parte di quanti domenica 5 agosto hanno voluto condividere il ricordo della posa della prima pietra attraverso gli eventi promossi dall’Amministrazione comunale nell’ambito del cartellone “Sabaudia in Vetrina”. Il palazzo comunale è stato invaso da cittadini e visitatori, prima per l’inaugurazione della mostra “Duilio Cambellotti. Xilografie della Civica collezione di Sabaudia”, poi per l’esordio del SabaudiaJazz 2018, festival diretto da Mauro Zazzarini. Fino a tarda serata, l’ala nobile del Municipio ha visto numerose presenze per l’esposizione delle 35 opere incisorie appartenenti alla cartella “Leggende Romane” (edita da Quasar nel 1980) di proprietà dell’Ente, esposte per valorizzare e tutelare il patrimonio comunale. La mostra, curata dal professor Vincenzo Scozzarella e realizzata grazie al supporto del consigliere delegato Francesca Avagliano, ha riscosso un notevole interesse da parte del pubblico rappresentando realmente una delle pochissime occasioni, se non l’unica, sul territorio della provincia di Latina, per vedere l’intera collezione di xilografie. La mostra, che sarà visitabile dal lunedì al venerdì negli orari d’apertura degli Uffici comunali e in occasioni che verranno create ad hoc, è correlata da un catalogo a distribuzione gratuita, sussidio importante per la sua comprensione.  Il clou dei festeggiamenti per l’85° è stato raggiunto con il concerto “Charlie Parker With Strings”, con Mauro Zazzarini sax contralto e l’Orchestra Latina Philharmonia, direttore il Maestro Francesco Belli. La prima serata del SabaudiaJazz 2018, che ha visto tra i suoi performer Elio Tatti al contrabasso e Giampaolo Ascolese alla batteria con special guest il pianista Antonello Vannucchi, è stata abbracciata da una grande partecipazione di pubblico che ha animato a gran voce la corte e il palazzo comunale. Hanno commentato soddisfatte le consigliere Avagliano e Marino:  “Non abbiamo voluto cerimonie istituzionali ma affidare alla cultura e all’intrattenimento i festeggiamenti dell’85° anno della Fondazione di Sabaudia, coinvolgendo cittadini e turisti nel luogo principe dell’amministrazione della città. Vedere il palazzo comunale animato nel segno dell’arte, del talento e della partecipazione è stata una vera gioia, segno che la cittadinanza ha sempre più bisogno di sentirsi coinvolta e accolta, anche nei luoghi non propriamente destinati alla fruizione di spettacoli e intrattenimenti di varia natura. Vorremmo ringraziare tutti coloro che hanno voluto condividere con l’Amministrazione la festa della città, il professor Scozzarella, i Maestri Mauro Zazzarini e Francesco Belli e tutti coloro che hanno contributo alla riuscita degli eventi”.  Ma i festeggiamenti per l’85° sono iniziati lunedì 30 luglio con il concerto della Banda dei Carabinieri, altro appuntamento che ha visto una piazza del Comune gremita di gente, intenta ad ascoltare le esecuzioni della compagine orchestrale dell’Arma. Ha commentato il consigliere Lauri:  “Per il secondo anno consecutivo la città ha avuto l’onore di ospitare la Banda dei Carabinieri, che ha scelto Sabaudia quale chiusura della sua stagione concertistica. Ancora una volta così abbiamo potuto assistere ad un concerto degno di nota che ha dato lustro e prestigio ad una ricorrenza già di per sé importante.  Il nostro ringraziamento va alla Banda e al suo direttore, il colonnello Massimo Martinelli, al comandante provinciale dei Carabinieri di Latina colonnello Gabriele Vitagliano e al generale Alberto Mosca, anima organizzatrice di questo evento”.

 

banner 728x90