Suore degli Angeli
Suore degli Angeli
Suore degli Angeli
Suore degli Angeli
Suor Nilde
Suor Nilde
Suor Felicita e Suor Marites
Suor Felicita e Suor Marites
Momento dell'offertorio
Momento dell’offertorio
Momento dell'offertorio
Momento dell’offertorio
Rinnovo voti
Rinnovo voti
Assemblea
Assemblea
Suor Luiza
Suor Luiza
Suor Marites
Suor Marites

 

Domenica 31 maggio è stata la solennità della SS. Trinità e le Suore degli Angeli si sono preparate attraverso una novena che ha trovato i partecipanti attenti e riflessivi sul senso di questo dogma della Chiesa per le riflessioni di p. Pasquale Simone, il sacerdote chiamato per la riflessione di questa solennità

E l’omelia di domenica verte sul concetto di questa festa che viene dopo la festa della Pasqua e anche del ricordo della solennità della pentecoste, la discesa dello Spirito santo sugli Apostoli e la Vergine Maria riuniti nel cenacolo a pregare. Il sacerdote, nella sua riflessione, ha ricordato che il segno della croce ricorda perfettamente il dogma della SS. Trinità, il Dio in tre persone, quindi bisogna farlo bene e con molta devozione, rispetto al altre devozioni che sembrano di idolatria e che portano solamente confusione.  Il Signore ci ricorda che non siamo mai soli, ed il vangelo di Matteo lo dice espressamente. “ Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”  La nostra storia spesso è contraddistinta dall’intervento di Dio come S. Pietro, perché dopo la resurrezione a lui è stato affidato il potere di legare in cielo e in terra tutte le cose che vengono da Dio. Quindi bisogna accettare il Signore e gli Apostoli lo hanno visto staccarsi dal cielo in modo straordinario, ma lui dice che per essere felici dobbiamo diventare suoi discepoli., Per cui la determinazione di diventare Figli di Dio nel nome del padre, del Figlio e dello Spirito santo. Il discorso si collega con l’insegnamento e la formazione sulla conoscenza di Dio. Noi siamo l’oggetto dell’amore di Dio padre, di Dio Figlio e Dio Spirito Santo. In Santa Elisabetta della trinità questo concetto era molto chiaro tanto che essa stessa ha ispirato nel corso dei secoli nella storia molti ordini religiosi, attraverso la sua spiritualità, tanto che essa stessa diceva “voglio passare la mia vita ad ascoltarti.” Perché Lui è amore, l’Infinito che diventa Padre, Figlio e Spirito per portarci nella vita felice.

Ma oggi è anche la festa delle Suore degli angeli, che rinnovano la loro professione religiosa in base alla intuizione della fondatrice madre Maria Serafina, oggi beata, che per ispirazione divina attraverso la voce della Beata Vergine Maria possono rinnovare la loro consacrazione. Infatti oltre alle preghiere, anche le offerte di questa giornata sono state destinate per le vocazioni dell’Istituto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui