ESEGUITA PER LA PRIMA VOLTA IL 31 AGOSTO DEL 1848 LA MARCIA DI RADETZKY IN ONORE DEL MARESCIALLO RADETZKY

il maresciallo austriaco Radetzky
il maresciallo austriaco Radetzky

A Vienna, dopo la vittoria ottenuta sull’esercito di Carlo Alberto di Savoia, non si attendeva altro che festeggiare colui che fu artefice del miracolo militare dopo l’insurrezione delle Cinque Giornate di Milano e della sconfitta dei piemontesi, il maresciallo Radetzky, anche perché c’era ancora l’Ungheria in rivolta e anche a Vienna le cose non andavano bene. Tra i fedelissimi che frequentavano la corte c’era l’intraprendente Friedrich Pelikan, funzionario di corte e anche proprietario del caffè Pavillon sulla sulla Wasserglacis di Vienna.Insieme al tecnico delle luci Carl Hirsch Pelikan colse al volo l’occasione per dare una festa in onore del suo amatissimo imperatore scritturando niente di meno che il celebre compositore Johann Strauss al quale commissionò una festa per la grande vittoria ottenuta dalle truppe imperiali in Italia. I volantini che pubblicizzarono l’evento reclamizzarono che la prima musica in programma era una marcia militare, la Radetzky-Marsch, composta in onor del comandante. Ma in realtà non era ancora pronta, e all’indomani della messa in scena dello spettacolo lui mise in piedi questa marcia in sole due ore di lavoro. Il successo fu evidente e tangibile, infatti il Wiener Allgemeine Theaterzeitzung, nella sua edizione del 2 settembre, riportò a proposito dell’esecuzione:

“Questa festa imponente, che ha avuto luogo nella Wasserglacis l’altro ieri, 31 agosto, è stata una delle più belle di quest’anno. In particolare la nuova Radetzky-Marsch di Strauß è stata molto ben accolta, e su richiesta tempestosa ha dovuto essere ripetuta più volte.”

La marcia a tutt’oggi viene eseguita il 1° gennaio di ogni anno nel Concerto di Capodanno dalla Filarmonica di Vienna in chiusura del programma.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *