Spesa

A Latina il 9 gennaio scorso è scaduto il termine per presentare la domanda nell’ambito dell’avviso pubblico per l’erogazione dei buoni spesa destinati alle famiglie in situazione di contingente indigenza economica derivante dall’emergenza covid. L’apertura dei termini per la ricezione delle domande è avvenuta il 28 dicembre: in 13 giorni gli uffici del Servizio Welfare del Comune hanno acquisito e lavorato 1864 richieste, di cui 1055 sono risultate immediatamente erogabili. Nella giornata del 13 gennaio è stata emessa la determina per l’accreditamento dei buoni sulla tessera sanitaria. L’obiettivo è che i beneficiari ricevano le somme entro il fine settimana. Delle domande non erogabili, 534 sono risultate con difformità nelle dichiarazioni anagrafiche mentre per 275 era assente il requisito economico. Ha spiegato l’assessore al Welfare Patrizia Ciccarelli: “Abbiamo messo a punto e oramai collaudato un sistema che ci consente di procedere speditamente nell’erogazione degli aiuti alle famiglie che un tempo avrebbero richiesto mesi e mesi di lavoro e di lungaggini burocratiche. Di questo ringrazio il servizio per le competenze espresse, che hanno consentito importanti innovazioni anche tecnologiche, e per l’impegno profuso anche oltre l’orario di lavoro per vincere la corsa contro il tempo. Nell’immediato procederemo alla riapertura del bando per erogare le rimanenti risorse”.  Per quanto riguarda il bonus affitto legato all’emergenza covid, sono iniziate prima di Natale e stanno andando avanti anche in questi giorni le liquidazioni alle 800 famiglie beneficiarie della misura di sostegno. Per altre 800 domande invece è in corso l’istruttoria da parte degli uffici del servizio Politiche di gestione ed Assetto del territorio. Si prevede di liquidare tutti gli aventi diritto entro la metà del mese di febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui