Parlagreco

Una presentazione di una formazione politica che si presenta per la prima volta a San Felice Circeo. Lecizio Parlagreco, candidato Sindaco per il Comune di San Felice Circeo per il Movimento Circeo 5 Stelle sa bene che il Territorio e chi si impegna ad amministrarlo ha bisogno di competenza e sguardo attento all’Europa e a fondi di finanziamento per necessari progetti di sviluppo. Ma Parlagreco crede anche fermamente in una politica partecipata. E’ per questo che invita tutta la cittadinanza ad un incontro con Deputati e Europarlamentari pentastellati domani 3 giugno alle 17 al Circeo Park Hotel per progettare una nuova fase di sviluppo ma con chiarezza e trasparenza.

“Quale prospettiva di lavoro e di vita abbiamo?” – Si chiedono sempre più spesso i sanfeliciani che hanno visto per anni depauperare le risorse e sottovalutare la grande bellezza del Parco. Parlagreco risponde in modo diretto: “Il presupposto di fondo per poter progettare una nuova fase di sviluppo, è un serio, deciso e fattivo processo di consapevolezza delle proprie risorse strategiche e la riappropriazione del proprio territorio”.

“Non ci sentiamo quasi più una Comunità” – hanno detto alcuni nel corso dei vari incontri tenuti al Circeo dal Candidato Sindaco. “E’ vero – risponde il candidato Sindaco M5S – dobbiamo partire dalle basi è da decenni che la Comunità sanfeliciana è sconnessa dal proprio territorio. Non lo conosce più, non lo vive come dovrebbe, non è consapevole delle opportunità che offre.

“E allora? Quali sono le azioni correttive?” “La prima necessità per l’Amministrazione comunale di San Felice Circeo – risponde Parlagreco – è l’istituzione di un Ufficio per l’Europrogettazione, cercando fondi per formare nuove professionalità nell’ambito della promozione territoriale, mobilità, marketing territoriale, turismo sostenibile. Inoltre un Comune facente parte di un Parco Nazionale, deve sfruttare una vastissima gamma di opportunità che questo territorio, baciato dalla fortuna, offre.

L’Amministrazione comunale – continua il candidato sindaco Circeo 5 Stelle – deve innescare un processo urgente e preliminare di informazione, sensibilizzazione verso temi cruciali come il proprio patrimonio naturalistico e il proprio capitale umano. Parallelamente a questo dovrà avviare, in modo determinato, una fase di progettazione del proprio futuro come Comunità, sia nel breve che nel medio-lungo termine, intercettare i bisogni dei cittadini e capire come reperire le risorse per finanziarlo. Il bilancio comunale non è più sufficiente a finanziare un reale processo di sviluppo e lo sarà sempre meno, bisogna quindi lavorare sul reperimento di fondi presso le Istituzioni superiori come la Regione, i Ministeri, lo Stato Centrale, l’Europa”.

Ed è di questo che si parlerà il 3 giugno con Roberta Lombardi, Parlamentare M5S; Fabio Massimo Castaldo, Europarlamentare M5S; Silvana Denicolò, Consigliere e Portavoce M5S e insieme con i candidati Sindaco Lecizio Parlagreco, per San Felice Circeo e Massimiliano Fantini per Sabaudia, dando il primo esempio di come allo stesso tavolo si confrontino con la Regione (Denicolò), lo Stato (Lombardi) e l’Europa (Castaldo).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui