banner 728x90
Eleonora Giorgi

Una icona sexy del cinema anni 70 e 80,  il controverso matrimonio con Angelo Rizzoli e la dipendenza da eroina, svelata qualche anno fa in una intervista e poi nel libro “Nei panni di un’ altra”. Travolta da amori difficili (Rizzoli, Ciavarro), la Giorgi sorprendentemente parla ancora di un possibile ritiro, non solo dalle scene: “Sento molto forte il bisogno di raccoglimento per il quarto tempo della mia vita. Ho passato molte notti a cercare sul web i conventi migliori, mi piacerebbe condividere il mio futuro con persone che hanno la mia stessa aspirazione“, racconta in esclusiva al settimanale “Spy” in edicola. Ma poi precisa: “E’ una possibilità lontana, ma arriverà il momento in cui lascerò tutto”. Ironia della sorte: il debutto della Giorgi nel cinema, nel 1973, fu proprio nei panni di una suora, nel film (con scene decisamente sexy) “Storia di una monaca di clausura”.
La Giorgi interviene anche sul caso Weinstein. “Mi ha sconvolta la misoginia di quelle donne che giustificano le molestie e non credono a chi decide di denunciare, dichiara. So cosa si prova: anche io ho avuto le mie belle molestie da persone che sono state all’apice e hanno avuto potere alto e puro”. E poi ancora: “Ho detto dei no garbati, ma non è che non mi siano costati. Quantomeno non sono stata favorita. Quando una persona ti travolge su un divano, uscirne diventa complicato. Ero anche molto ragazzina, considerando che allora si diventava maggiorenni a 21 anni”.

 

 

banner 728x90