Aula

E’ stato approvato dalla Giunta della Regione Lazio il Piano annuale per il diritto allo studio 2020/2021 che dovrà acquisire il parere della Commissione consiliare competente in materia. Hanno spiegato da Roma: “Con questo atto  la Regione promuove, come ogni anno, una serie di interventi finalizzati a rendere effettivo il diritto allo studio”. Ha illustrato l’assessore al Lavoro, Formazione, Scuola e Diritto allo Studio universitario, Politiche per la Ricostruzione Claudio Di Berardino: “Per l’anno scolastico 2020/21 stanzieremo complessivamente 7.300.000 euro che verranno poi ripartiti tra i Comuni del Lazio per garantire i servizi di mensa, di trasporto scolastico degli alunni del I ciclo di istruzione ed in particolare di quelli con disabilità, di fornitura di libri di testo e materiale didattico per gli alunni residenti che frequentano la scuola primaria. Inoltre nell’ipotesi che si verifichi un peggioramento dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid19 per l’anno scolastico 2020/2021 abbiamo previsto che i Comuni possano destinare i fondi assegnati anche all’acquisto di materiali idonei a garantire l’eventuale didattica a distanza. Una scelta che rafforza l’impegno della Regione Lazio in favore della scuola e della formazione sul nostro territorio. Inoltre abbiamo pubblicato due bandi sempre rivolti alle scuole con l’obiettivo di rendere ancora più efficace e snello il processo di integrazione scolastica e le pari opportunità dei disabili e delle persone svantaggiate per l’anno scolastico 2020/2021. Il primo bando riguarda sia la Comunicazione aumentativa per supportare i bambini e i ragazzi con difficoltà a comunicare sia la disabilità sensoriale, uditiva e visiva e garantisce assistenza dal nido alla maturità e prevede uno stanziamento di  circa 10 milioni di euro. Il secondo bando riguarda l’assistenza specialistica per gli allievi con disabilità ed è rivolto alle scuole secondarie di secondo grado e prevede uno stanziamento di risorse a valere sul Por FSE di 24,5 milioni di euro. Anche con questi interventi di servizio in favore delle scuole e dei ragazzi contribuiamo ad una riapertura più inclusiva dell’anno scolastico 2020/2021.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui