E’ morta la prima trans del Grande Fratello australiano Miriam Rivera

Miriam Rivera

Un lutto quanto meno che ha suscitato dei forti interrogativi: Miriam Rivera del Grande Fratello è morta, trovata impiccata in casa: è stata la prima concorrente trans a partecipare al reality nella sua versione australiana. Il marito non crede al suicidio.  Miriam Rivera, 38 anni, la prima transessuale al mondo a partecipare al Grande Fratello è stata trovata morta nel suo appartamento di Hermosillo, in Messico. Sulla sua morte, avvenuta lo scorso 5 febbraio ma resa nota solo ora, si sta ancora indagando. Secondo il marito la donna sarebbe stata uccisa e non si tratterebbe di un suicidio:   “Il giorno che è morta, Miriam mi ha chiamato dal Messico dicendomi che si sentiva male e vomitava sangue,così le ho detto di andare in ospedale. Mi ha chiamato di nuovo prima di lasciare l’ospedale alle 12 e quella è stata l’ultima volta in cui abbiamo parlato”, ha raccontato in un’intervista al Daily Mail. Poi, ha rivelato di aver ricevuto una telefonata minacciosa: “Non tornare in Messico o uccideremo anche te”, gli avrebbe detto un uomo al telefono. Il marito al momento della morte di Miriam si trovava fuori città per lavoro.  A confondere ancora di più le acque, c’è stata la decisione di non eseguire nessuna autopsia sul corpo della ragazza, che è stata subito cremata.  Rivera è stata la prima concorrente trans al mondo del Grande Fratello (edizione australiana). Prima ancora, nel 2004, era stata la protagonista di «There’s something about Miriam», reality show inglese, dove veniva corteggiata da diversi uomini senza che venisse svelata la sua identità di genere.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *