Nella società complessa in cui viviamo, si è continuamente sommersi da informazioni negative, tutto ciò che allarma e che preoccupa è inserito in primo piano, le buone notizie invece, che spesso sono la conseguenza di una serie di progressi tecnologici, sono inserite in secondo piano, a titoli molto più piccoli. In questo clima anche le buone proposte non vengono colte e le buone opportunità sfumano, tutto ciò probabilmente non aiuta l’individuo nei nostri giorni ad avere una visione serena e equilibrata della sua esistenza. Ogni persona è il risultato del proprio patrimonio genetico, dell’ambiente familiare e delle proprie esperienze, essere curiosi, disponibili nei confronti del mondo e aperti alle varie opportunità che la vita ci offre, sono atteggiamenti positivi, anche frequentare persone positive è sicuramente d’aiuto, è deleterio al contrario, avere a che fare con individui che mettono sempre in risalto i nostri difetti. Per avere successo ed essere soddisfatti nella vita si può praticare l’esempio che ci offrono con le loro esperienze, molti campioni dello sport che sono stati capaci di trasformare i loro sogni in progetti. Tutti auspicano ad un futuro migliore, (se non si sogna è per mancanza di autostima), è importante riconoscere il proprio potenziale e valorizzarlo con un sogno raggiungibile e una data di scadenza e trasformarlo in obiettivo che dipenda da noi stessi. Per “essere vincenti” e imparare a fare meglio in futuro, bisogna imparare a guardare in faccia la realtà e sfruttare anche un evento apparentemente avverso, pertanto di fronte ad un fallimento, non bisogna demordere, ma convincersi che la prossima volta andrà meglio e trasformare quella negatività in positività per noi. La nostra visione del mondo e di noi stessa deve essere sempre positiva, per dare una svolta alla propria vita si deve essere disposti ad abbandonare le proprie abitudini e qualsiasi alibi che è un modo per non assumersi le proprie responsabilità, i buoni risultati nella vita spesso sono stati raggiunti mettendosi in gioco ed essere disposti a fare qualcosa che non si è mai fatto. “L’abitudine” è il più grande nemico, le persone che fanno le cose che hanno sempre fatto, ottengono risultati che hanno sempre ottenuto, occorre esplorare nuove strade e possibilità diverse, ma non è facile uscire dalla propria “zona di comfort”, che è come una gabbia dorata, che ci protegge dal mondo esterno, dove possiamo raccontarci tutto quello che vogliamo. Stando in quella gabbia il rischio di appassire è concreto, uscire dalla propria zona di comfort implica fatica e disorientamento, ma è il prezzo da pagare per migliorare se stessi e “fare gol nella vita”. Sfruttare la casualità e l’imprevisto può rendere vincenti, trovare una strada alternativa è una grande ricchezza ed aiuta ad avere successo nella vita, ma avere un obiettivo ed avere la capacità di cambiare, presuppone però di essere in grado di rinunciare a qualcosa.
Rino R. Sortino

Rino Sortino
Author: Rino Sortino

Giornalista e opinionista televisivo, nel passato ha partecipato in qualità di opinionista a trasmissioni quali "passione sport" presso lazio tv e gold tv

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui