serie-ASi è conclusa la ventottesima giornata di Serie A che ha confermato la forza dirompente della Juventus, complice una mediocre forza delle rivali. La Roma resta al secondo posto, a distanze siderali dalla capolista, vincendo a Cesena con un gol del discusso Daniele De Rossi. Vince anche la Lazio, che deve rimandare le mire di sorpasso sui cugini giallorossi, che hanno chiuso la pratica con il Verona grazie ai gol del solito Anderson e di Candreva. Si fermano Napoli e Fiorentina (gli impegni di Europa League lasciano anche questi strascichi), nei rispettivi pareggi di 1-1 con l’Atalanta (con vibranti polemiche) e 2-2 con l‘Udinese. Conquista il quarto posto la Sampdoria dell’eccentrico presidente Ferrero e di Sinisa Mihajlovic che supera di misura (1-0) l’irriconoscibile Inter di Mancini. È un campionato con molte mediocrità, dove la costanza della Juventus è la garanzia di successo; quattordici punti di distacco quando siamo a poco più di metà marzo è la dimostrazione dell’assenza di rivali all’altezza. Così come la Roma, che torna al successo dopo 5 partite senza vittoria, certifica che la crisi giallorossa, seppur ha costretto gli uomini di Garcia a rinunciare a tutti gli obiettivi di inizio stagione, non mette in dubbio (seppur la incrina) la permanenza al secondo posto.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui