Sgombero

La Polizia ha denunciato con l’accusa di occupazione abusiva di un terreno un appartenente alla famiglia Di Silvio. I poliziotti dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico sono tornati il 5 maggio, nell’area a ridosso del canale delle Acque Medie, dove nei giorni scorsi era stata sgomberata nella baraccopoli occupata da cittadini dell’Est Europa. Poco lontano al punto in cui sono state trovate le baracche è stato scoperto, in un terreno di proprietà di un ente pubblico, un cavallo al pascolo e accanto una stalla. Come è stato accertato dagli agenti, l’animale apparteneva all’uomo appartenente alla famiglia Di Silvio, che aveva anche realizzato il manufatto abusivo adibito a stalla incurante del fatto che si trovasse su un’area non di sua proprietà. Al termine delle operazioni di polizia, il cavallo è stato condotto in un regolare maneggio del capoluogo mentre il manufatto verrà abbattuto nei prossimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui