Polizia

La Polizia di Stato, nel corso della tarda mattinata del 22 giugno, con la collaborazione di tecnici dell’Agenzia del Demanio e del Comune di Gaeta, hanno proceduto al sequestro penale di un impianto di telecomunicazioni ad uso pubblico di una ditta individuale che erogava servizi per sistemi di allarme e connessione internet a favore di alcune centinaia di clienti, previa sottoscrizione di un abbonamento. Tale impianto è risultato essere installato illegalmente all’interno di una zona di proprietà del demanio pubblico (ex militare), ricadente su un’ area vincolata – Ramo Storico Artistico, sprovvisto di autorizzazione paesaggistica e del relativo nulla osta per il vincolo idrogeologico. È stato accertato come l’impianto fosse abusivamente collegato ad un traliccio del gestore telefonico TIM per quanto concerne l’alimentazione elettrica. I poliziotti del Commissariato di Gaeta hanno proceduto a sequestro penale della struttura, con conseguente spegnimento degli impianti ed il titolare è stato deferito alla competente Autorità giudiziaria per il reato di invasione di terreno o edifici e per furto di energia elettrica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui