Borgo Carso

Il degrado e l’incuria dei borghi e delle periferie stanno raggiungendo in questi anni di amministrazione targata Lbc, livelli assoluti. Ne sono convinti i referenti della Lega Andrea Borsato, Alessio Porcelli e Sara Casano di Borgo Carso Carso che nei giorni scorsi hanno avuto modo di discuterne insieme al coordinatore cittadino di Latina, Armando Valiani: “Il nostro Borgo come del resto tutti gli altri e le zone periferiche della città ha bisogno di essere vissuto e serve attenzione da parte dell’amministrazione comunale che sfrutta la sua totale disorganizzazione per far finta di non sentire. Ora, poi, che si avvicina il confronto elettorale non vorremmo che in mezzo a tanto abbandono arrivi qualcuno del comune a far promesse estive per poi sparire in autunno.” Una preoccupazione legittimata dallo stato di incuria consolidata che vive proprio borgo Carso, insieme agli altri borghi della città di Latina: “Siamo stanchi di vedere la mancanza di interventi ordinari – proseguono i tre referenti della Lega -, non può il giardino della nostra scuola essere abbandonato solo perché <<… tanto ci penserà qualche papà benefattore al taglio dell’erba che puntualmente viene fatto al metraggio o all’installazione di zanzariere…..…>>, non è accettabile che i bambini non possano uscire perché il cortile e i giochi esterni non sono agibili, né, talvolta, sicuri, è impensabile che non vengano risolti i problemi di infiltrazioni all’interno delle scuole per l’incuria dovuta alla mancanza di manutenzione ordinaria delle grondaie per non parlare dell’assenza di wifi e di una scala antincendio per la messa in sicurezza dell’edificio e degli stessi ragazzi. E cosa dire del parco al centro del nostro borgo? Il monumento ai caduti merita lo stato di abbandono in cui versa? Una volta durante una passeggiata lungo il marciapiede del centro si poteva mirare il cielo terso, un bel tramonto, oggi si cammina a testa alta per la preoccupazione di un’eventuale caduta di pini o a testa bassa per evitare brusche cadute a causa della pavimentazione disconnessa dei marciapiedi che sta mietendo continui infortuni non solo ai bambini che inconsciamente vi corrono e giocano ma anche nei confronti di adulti ed anziani. Laddove esistono i marciapiedi sono impraticabili, per non parlare della mancanza degli stessi che permettano agli abitanti alle porte del borgo di raggiungere il centro in sicurezza. Il nostro borgo non può essere considerato solo un bacino di voti, nemmeno un territorio di conquista. Siamo una comunità e dobbiamo tutelare il nostro senso di appartenenza.” Preoccupazioni e legittime aspirazioni dei cittadini raccolte dal Cordinatore della Lega, Valiani che dal canto suo ha assicurato: “Il massimo impegno del partito e dei referenti istituzionali della Lega per portare all’attenzione della pubblica opinione i disagi vissuti da queste comunità. A tal proposito infatti la Lega sta organizzando tutta una serie di incontri con i cittadini dei borghi e delle periferie della città così come hanno già fatto proprio Borsato, Porcelli e Casano che tutte le sere sono a disposizione dei cittadini di Borgo Carso per un confronto costruttivo presso il locale di via Sallustio (ex poste).”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui