Il coronavirus sta continuando a creare tantissimi problemi in tutta Italia ed è per questo che ogni regione si sta organizzando al meglio per difendersi.

Vaccini tassativi nel Lazio per chi ha più di 65 anni ma anche qualche categoria molto esposta.

«Stiamo valutando per il prossimo anno nel Lazio di rendere obbligatorio il vaccino contro l’influenza a tutti gli over 65, a chi lavora nella sanità e in altre categorie di lavoro più esposte e di attività essenziali – sono state le parole pubblicate nelle ultime ore su Facebook da parte del governatore del Lazio e leader Pd Nicola Zingaretti – Pensiamo a circa 2,5 milioni di persone. In autunno rischiamo una seconda ondata di coronavirus. Se una parte importante della popolazione sarà vaccinata contro la comune influenza, i medici potranno riconoscere i sintomi del Covid in maniera più tempestiva per fermare la diffusione. E non ci sarà sovrapposizione di malati negli ospedali».

Una prima mossa per riuscire ad affrontare la fase successiva alla pandemia.

«Sarà parte del nostro piano per la ripartenza – spiega Zingaretti – sanità, sostegno all’economia per il lavoro, welfare e guida ai comportamenti individuali a tutela di tutti». 

Lupin
Author: Lupin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui