Momenti di tensione per via del Covid19. Un migrante del Centro di accoglienza dell’ex Caserma Serena di Casier, situata in Veneto, ha rotto un PC, armadio dell’infermeria e per concludere due brandine.

Si è trattato più che altro di una protesta, avvenuta esattamente nella giornata di gioverdi’ ma resa nota solo nelle ultime ore.

Il tutto è stato fatto dopo la quarantena imposta a seguito della scoperta di ben 132 casi di positività asintomatica al virus dentro la struttura.

Lupin
Author: Lupin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui