Conversazione con Giuseppe Bortone per i dissalatori

Giusepppe Bortone

Dopo il consiglio comunale ho scambiato alcune battute con il capogruppo di Sinistra Italiana, Giuseppe Bortone, sulla questione del no ai dissalatori.

Il Consiglio Comunale fatto sui dissalatori ma non solo perché si è parlato anche delle inadempienze di Acqualatina. Il fermo no ai dissalatori per problemi ambientali ma non solo.

“Si, sicuramente. C’è a monte il problema ambientale ma c’è anche una  assoluta inadeguatezza alla soluzione proposta che non risolve nulla sia a breve termine che a lungo termine in quanto l’acqua prodotta dal dissalatore andrebbe messa in una rete colabrodo per cui alla fine vi durerebbe ben poco con un costo altissimo in termini economici e in termini ambientali.”

Il sindaco ha dato mandato all’avvocatura comunale di avviare delle azioni giurisprudenziali nei confronti di Acqualatina che effettivamente bisogna dire che dopo la gestione dissennata della vecchia gestione a carico dei Consorzi che hanno lasciato le tubature perdenti, non è che è migliorata di molto con la gestione ventennale di Acqualatina.

“Questo è ormai un percorso obbligato perché Acqualatina si è dimostrata assolutamente inefficiente in questi anni per cui se non se ne è ricordato da sola, è necessario che qualcuno gliene faccia ricordare, per cui anche eventuali azioni dal punto di vista di inadempienza contrattuale andranno prese al più pesto.”

La colpa, purtroppo, è di quella famosa legge fatta da un esponente della sinistra, la famosa legge Galli che ha determinato tutto questo. Ecco, noi dobbiamo sorbirci Acqualatina fino al 2037, mi pare eccessivo.

“Eccessivo però ricordo che c’è stato anche un referendum per questo problema.”

Disatteso per altro

” Assolutamente disatteso, per cui qui non è un problema di legge, evidentemente la volontà dei cittadini non sempre poi rimane diciamo in primo piano, e di esempi ne potremo fare tanti.”

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *