Coach Mancini
Coach Mancini

Dopo la partita Formia Basketball – Virtus Velletri, l’incontro con il coach del Velletri Mancini per un commento della prestazione della sua squadra.

Un Velletri ordinato porta a casa i due punti?

“Si, ordinato è la chiave ed è stata la nostra serenità, abbiamo fatto una partita contro una signora squadra nonostante il risultato di oggi conferma essere la migliore squadra del campionato che a volte può non avere una sua giornata regolare come normalmente ha e noi siamo stati bravi a restare in partita, sereni sapendo che esprimiamo il massimo in ogni secondo, in ogni pallone potremmo tenere la partita in gioco e questo ci siamo riusciti, ed è merito di ragazzi che ci hanno sempre creduto anche quando siamo tornati sotto nel punteggio, il fatto di non mollare mai e di essere molto disponibili a portare, questo per noi è un risultato insperato e non so se è storico, tra l’altro non mi piace parlare come è andata in settimana ma avevamo anche molti problemi di formazione, quindi è un risultato che i ragazzi stanno ben festeggiando, mi rendo conto che vincere qui succede poche volte, e per noi è veramente una medaglia al petto da appuntarci con molto orgoglio.”

Praticamente hai attuato una zona dall’inizio alla fine della partita, che ha impedito ai giocatori del Formia Basketball di solito si fa in una zona, o tirare da fuori oppure fare penetrazioni. E’stata la chiave della partita in fin dei conti?

“E’ una squadra talmente completa e di grande qualità che abbiamo provato a difendere su tutto, quindi sembra che abbiamo fatto delle scelte in realtà abbiamo fatto delle scelte dove potevamo, senza però pensarci due volte e lottando su tutti i palloni. Questa è la chiave di lettura che può essere giusta ma di fondo forse potrebbero aver preso la partita un pochino sottogamba, ma anche non c’è bisogno di prenderla sottogamba, non è facile vincere sempre tutte le partite, una partita un pochino sottotono e giocare sopra i nostri limiti ha dato questo risultato- Se la rifacciamo dieci volte la perdiamo nove volte, quindi oggi è andata così e siamo contenti.”

L’ambiente adesso si galvanizza perché adesso ci sono dieci punti in classifica ed è una classifica molto ristretta per le squadre di alta classifica.

“Si, per quanto siamo ancora a metà del girone di andata o anche meno noi non ci galvanizziamo, perché potete non crederlo ma in settimana ai ragazzi ho detto che ai risultati di questa partita può sembrare un paradosso, ma è ininfluente perché finora potevamo venire a perdere in maniera consistente visto le difficoltà che avevamo, quindi noi non ci dobbiamo esaltare in una vittoria o deprimerci in una sconfitta anche con un parziale pesante, quindi spero che la mia squadra nono si esalti ma che continui il lavoro che sta facendo , un gruppo unito che lavora migliorandosi di partita in partita e quello che viene noi siamo contenti, pensiamo alla prossima senza fare troppi proclami perché ci sono squadre come Formia altamente attrezzate per stare dove merita di stare in vetta alla classifica.”

Dove è la prossima?

“La prossima partita noi l’abbiamo in casa con Fonte Roma Eur, abbiamo un gruppo di partite complicate, l’anno scorso ci sono state partite perse di un punto e tutte e due le partite, andata e ritorno, e loro sono arrivati in finale in campionato. E’ una partita molto dura anche se loro qualche cambiamento l’hanno fatto e anche noi. Speriamo di riuscire a ricuperare qualche infortunato e di non pagare per assurdo che può sembrare, questa splendida vittoria, dandoci un po’ troppa tranquillità, di sicurezza e mentre invece bisogna sempre giocare con il coltello tra i denti e non dare nulla per scontato.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui