Antonio Tomao con il vigile Treglia

Durante la manifestazione della associazione di Protezione Civile di Formia, ho fatto una conversazione con il presidente Antonio Tomao per farmi spiegare il senso di questa festa che è una festa per piccoli e grandi e per quale motivo.

“Il motivo è nato dal solito motivo che in questi giorni stiamo utilizzando per raccogliere fondi in tutto e per tutto per il popolo di Amatrice, la popolazione di Amatrice. Come Protezione Civile stiamo aiutando una tenda al campo di Torrita, che è una frazione di Amatrice, dove facciamo da mangiare a circa 500 persone al giorno. Abbiamo trovato un sponsor unico che ci ha pagato tutta la festa che è la ditta Benedetto Lombardi che è stata fiera, ed oltre a pagarci tutta la festa, ha dato anche un’altra somma per devolvere al popolo di Amatrice. Tutto ciò che riusciremo ad incassare sarà devoluto all’acquisto di materiale per la mensa di Torrita.”

Un’ impegno che state portando avanti da quando è successa la tragedia ad Amatrice, non è una cosa da ben vedere quello che c’è stato, tant’è vero che il Papa quando ha visto le rovine è stato in silenzio. Voi lavorate in silenzio, ma per gli altri.

“Noi siamo sopra dal primo giorno, evidentemente voi come Formia siamo stati impegnati ad Illica che era una frazione di Accumoli, completamente distrutta…”

Con altre situazioni…..

“Si, come altre frazioni, solo Amatrice conta se non sbaglio 68 frazioni, c’è un processo, una stradina che si fa da Amatrice che va dall’altra parte delle montagne e che ci stanno 68 frazioni e sembra di passare quando si passa per il Far West e si guardano dei paesi vuoti. E’ la stessa cosa, quindi veramente noi siamo impegnati su, facciamo con amore e oggi ci resta difficile andare via quando ci tocca il nostro turno perché le persone ci amano e abbiamo preso veramente molto forte con loro.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui