Maria Rosaria Serge
Inizio Convegno Aism
Persone presenti

Il convegno AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che si è svolta nella bellissima sede della Sala Ribaud del Comune di Formia è iniziato con l’introduzione della presidente provinciale della Associazione, la dott.ssa Maria Rosaria Serge, la quale ha  introdotto coloro che hanno avuto l’onore di svolgere le relazioni, ossia della dottoressa Roberta Fantozzi, neurologa IRCCS presso la Neuromed di Pozzilli e del dottor Fioravante Capone, neurologo presso il Centro SM Campus Biomedico di Roma. Come ha detto la stessa Serge l’Associazione ha messo il “piedino a Formia“, ci teneva molto in quanto già da due annici si stava lavorando su questa situazione, dicendo anche che si sta concretizzando la possibilità di aprire uno sportello informativo nel Comune del Sud Pontino. La presenza di Simone Di Bello, Presidente del coordinamento regionale Lazio e dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Formia Stefania Valerio, che ha preso questo incarico da pochi giorni. Si diceva di questo punto informativo in quanto spostarsi da Formia e  dal Sud Pontino a Latina per malati di questo tipo è veramente un’odissea, sia i malati di questa patologia e sia i loro familiari, e i loro caregiver, “la lontananza ci penalizza.” Come ha continuato la Serge, “il Work in progress della sezione di Latina c’è oggi, c’è l’impegno con il Sindaco, c’ è l’impegno con l’Assessore, per cui ripeto il Work in progress perché già abbiamo degli appuntamenti nel corso della giornata, per cui c’è l’impegno di argine e io ci metto la faccia come presidente è giusto che sia, e non voglio usare la frase che le persone che le persone non verranno abbandonate. E un impegno mio personale e quando sbaglio c’è il mio numero di telefono ditemelo.” Perché tutta la pubblicità serve per richiamare il futuro dei pazienti, “la persona la mettiamo al centro,” è l’impegno della presidente, l’impegno di argine è a 360°. Questo impegno a 360° coinvolge il caregiver, ovvero i familiari, tutto ciò che ruota attorno al malato, impostando il mondo della persona, usando  il senso lato della parola. Quindi un evento che è servito a chiarire ciò che ancora non era chiaro nei confronti della malattia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui