Controlli nelle stazioni del Lazio da parte della Polfer: 26 denunce e 4 arresti

Polfer

Altra settimana di intenso lavoro per quanto riguarda l’attività della Polfer del Compartimento per il Lazio. Sono stati 4 gli arresti e 26 le denuncenel corso dei controlli del “territorio ferroviario” della regione. Sono state 3.966 le persone identificate, 112 le pattuglie impiegate a bordo treno e438 quelle in stazione;264 i treni scortati e 47 lecontravvenzioni al regolamento di Polizia Ferroviaria. Inoltre sono stati emessi 12 ordini di allontanamento dallo scalo di Roma Termini in osservanza delle disposizioni in materia di “sicurezza nelle città”. Il 9 settembre un cittadino di origini ghanesi di 35 anni è stato arrestato dagli agenti del Settore Operativo di Roma Termini per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale: dopo aver forzato i varchi di accesso all’area partenze dello scalo ferroviario ed essere salito su un treno regionale ha opposto una forte resistenza ai poliziotti che volevano identificarlo e per questo è stato denunciato. Una volta accompagnato fuori dalla stazione poi lo straniero ha raccolto una grossa pietra scagliandola su un’auto in sosta, colpendo e minacciando anche gli agenti della polizia ferroviaria, costretti ad intervenire nuovamente per fermare le sue intemperanze. Veniva perciò arrestato, giudicato con rito diretto e condannato ad otto mesi di reclusione.  Lo stesso giorno un uomo, approfittando della ressa di persone presenti su un treno proveniente da Milano, ha rubato una valigia di una viaggiatrice. Le immediate indagini avviate dai poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale hanno consentito di identificare l’autore del furto in un cittadino di origini marocchine di 27 anni che, il successivo 12 settembre, è stato rintracciato nei pressi della Stazione di Roma Termini e sottoposto a fermo. Lo scorso 14 settembre il Tribunale di Roma ha convalidato il fermo ed ha disposto per lui la custodia in carcere. Sempre il 14 settembre gli agenti della polizia ferroviaria di Roma Tiburtina, insieme al personale del 3° Reggimento Artiglieria terrestre “da montagna” Remanzacco, nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio hanno rinvenuto, abbandonati sul marciapiede ferroviario, tre trolley in cui erano celati numerosi involucri contenenti marijuana per un peso complessivo di circa 16 chili

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *