Controlli a tappeto della Polizia Ferroviaria nelle stazioni di tutto il Lazio

Polfer

Il bilancio è il seguente: tre persone arrestate, 19 denunciate libero, 4.829 persone identificate, 114 pattuglie impiegate a bordo treno, 505 pattuglie impiegate in stazione, 270 treni scortati, 66 le contravvenzioni amministrative elevate. L’attività di repressione e controllo è stata messa in campo dalla Polizia ferroviaria del compartimento del Lazio durante la scorsa settimana per garantire la sicurezza negli scali ferroviari della regione. Nell’ambito dei controlli sono stati emessi sette ordini di allontanamento dallo scalo di Roma Termini in osservanza delle disposizioni in materia di sicurezza della città. Di particolare rilievo l’arresto di un cittadino francese il 14 ottobre scorso. Gli agenti, durante il consueto servizio anti borseggio all’interno della stazione Termini, lo hanno notato l’uomo aggirarsi con  atteggiamento sospetto tra i viaggiatori, sottraendo uno zaino ad uno di loro e allontanandosi poi frettolosamente. Gli operatori lo hanno prontamente bloccato e arrestato. Il 16 ottobre gli agenti del posto di Polizia ferroviaria di Frosinone hanno arrestato un cittadino italiano di 26 anni, destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere, in quanto componente di un’associazione criminosa dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nella serata del 20 ottobre, infine, la polizia ferroviaria di Formia durante un servizio di scorta treno regionale sulla tratta Napoli-Roma, ha arrestato una cittadina romena destinataria di un’ordinanza di carcerazione emessa dal tribunale di Latina, a seguito di una condanna per furto.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *