Compro oro

Nel territorio della provincia di Latina la Guardia di Finanza ha intensificato i controlli ai negozi Compro oro e i finanzieri hanno individuato e ispezionato un’attività commerciale del centro di Formia, accertando che il titolare dell’esercizio operava in forma completamente abusiva e in assenza dell’iscrizione al registro dei Compro oro pesso l’organismo degli Agenti e mediatori. Nelle vetrine del negozio erano esposti e messi in vendita numerosi gioielli, collane, orecchini, bracciali e monili vari oltre ad argenteria e altra merce di valore, presumibilmente da destinare alla fusione e alla monetizzazione. A causa dell’assenza di qualsiasi documentazione giustificativa delle lecita provenienza del merce, il commerciante è stato denunciato alla Procura di Cassino per il reato di ricettazione oltre che per esercizio abusivo dell’attività di Compro oro. I locali sono stati sottoposti a sequestro insieme a tutti i gioielli rinvenuti, circa 46 pezzi tra cui orecchini, anelli, orologi e pietre preziose. L’operazione rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’azione di prevenzione e contrasto al riciclaggio svolta dalla Guardia di Finanza pontina, basata su una strategia nazionale che consente di concentrare le risorse verso i soggetti e i fenomeni più a rischio, nell’ottica di tutelare l’economia legale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui