Confisca di beni a un pregiudicato romano: possedimenti anche a Latina

Guardia di Finanza

Operazione della Guardia di Finanza di Roma che ha confiscato i beni, per un valore di 3,5 milioni di euro, ad un pregiudicato dei Castelli Romani.Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale capitolino a conclusione di un lungo iter giudiziario ed è stato eseguito dai militari del comando provinciale di Roma.  La confisca, nei confronti dell’uomo “abitualmente dedito a reati contro il patrimonio e allo spaccio di sostanze stupefacenti”, ha interessato 15 immobili, autovetture e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa 3,5 milioni di euro.  I beni acquisiti al patrimonio dello Stato, come ha riportato RomaToday sono disseminati tra le province di Roma, Latina e Chieti; figurano in particolare una lussuosa abitazione ubicata a San Salvo (CH), vari cespiti situati a Ciampino, Marino e Roma, oltre a depositi, conti correnti bancari e quote di fondi di investimento. Le indagini svolte dai militari della Compagnia di Frascati hanno permesso di accertare, “oltre all’elevata pericolosità sociale del proposto, gravato da precedenti per furto, ricettazione e spaccio di droga”, una rilevante sproporzione tra le ricchezze accumulate e i redditi dichiarati al Fisco, presupposti che hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di disporre prima il sequestro (nel 2017) e, successivamente, la confisca dei beni posseduti. Nei confronti dell’uomo è stata inoltre disposta lamisura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e dell’obbligo di soggiorno per 5 anni.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *