Conferenza stampa dell’Operazione Mare Sicuro alla Capitaneria di Porto di Gaeta: Mare Sicuro nelle scuole e Numero blu 1530

Sensibilizzazione nelle scuole
Sensibilizzazione nelle scuole
Numero Blu
Numero Blu

L’attività che è il fiore all’occhiello della Capitaneria di Porto di Gaeta è quella di formazione e informazione nelle scuole perché l’Operazione Mare Sicuro vuol dire 1 gennaio – 31 dicembre di ogni anno perché si sono si chiuse le scuole, ma quando si riapriranno ossia dopo il 15 settembre, quando l’operazione materialmente finisce ma invece si apre la fase formativa negli istituti scolastici. L’attività di “Mare Sicuro” è preceduta e seguita a ciclo continuo da una attività di sensibilizzazione che si fa nei plessi scolastici. Plessi sia nelle località marine ma sopratutto nei plessi scolastici dell’entroterra, I plessi scolastici delle zone marine hanno sicuramente una cultura marinaresca più spinta rispetto a quelli che sono presenti nell’entroterra. Nello scorso anno scolastico il personale del Compartimento Marittimo di Gaeta ha “indottrinato” o meglio sensibilizzato nelle province di latina e di Frosinone 2500 studenti. Questa è un attività non molto conosciuta ma molto apprezzata dagli studenti, molto apprezzata dagli insegnanti molto apprezzata anche dai dirigenti scolastici che già hanno fatto richiesta per il prossimo anno scolastico. Questo interesse all’attività di sensibilizzazione ed un ulteriore attività di informazione in altri plessi scolastici della zona. E’ appunto un fiore all’occhiello la sensibilizzazione operata durante l’anno scolastico dal personale del Corpo e i dati che si registrano in tutto il Compartimento Marittimo di Gaeta.  Il comandante Meoli ha concluso dicendo che l’ideale sarebbe di non avere situazioni di emergenza ma si sa che le situazioni di emergenza nono sono eliminabili al 100%. Nel caso in cui si dovesse verificare una situazione di emergenza c’è il numero blu 1530 della Guardia Costiera, numero attivo tutti i giorni dell’anno h 24 ed ovviamente quando si va per mare  in particolare con i naviganti, bisogna avere dei mezzi di comunicazione possibilmente che permettono di essere prontamente individuati all’occorrenza, come cellulari. Le imbarcazioni devono essere dotati anche degli apparati radio, degli apparati satellitari che permettono in caso di emergenze di essere prontamente individuati. Per il Compartimento Marittimo di Gaeta nel 2015 sono state ricevute complessivamente 504 chiamate.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *