Condannato a tre anni di reclusione l’autore della apina al Conad al Q4

Rapina

Una condanna a tre anni e due mesi di reclusione per  Marco Pagani, il ragazzo autore della rapina messa a segno il 21 luglio scorso al supermercato Conad nel quartiere Q4. Il 20enne, che si trova attualmente detenuto nel carcere di Latina, è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale Pierpaolo Bortone con l’accusa di rapina aggravata dall’uso di un’arma, risultata poi un’arma  giocattolo. Marco Pagani era stato individuato dopo pochi giorni grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza e durante l’interrogatorio aveva ammesso di essere lui l’autore del colpo. In udienza i suoi legali, gli avvocati Luigi Di Mambro e Domenico Bianchi, hanno chiesto che fosse giudicato con il rito abbreviato, richiesta accolta dal giudice. Il pubblico ministero Luigi Sgarella nella sua requisitoria ha chiesto una condanna a tre anni e mezzo ma il gip, a conclusione della camera di consiglio, ha ridotto la pena a tre anni e due mesi. Sull’istanza di revoca della custodia cautelare in carcere a favore degli arresti domiciliari il Gip si è riservato in attesa del parere del pubblico ministero.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *