Tribunale

La condanna è stata di quattro anni, emessa dal Tribunale di Latina nel pomeriggio del 21 luglio, presidente Francesco Valentini, nei confronti di un 45enne di Cisterna accusato di tentata violenza sessuale nei confronti di una bambina di 10 anni, figlia della cugina della sua compagna. Secondo l’accusa, l’uomo nell’ottobre 2013 avrebbe contattato la ragazzina via Facebook per chiederle un rapporto orale per poi comunicarle di essere sotto casa e chiederle di aprire la porta. La piccola non gli ha aperto e ha raccontato tutto ai genitori che avevano presentato una denuncia. C’è stata, quindi, l’ultima udienza del processo nel quale il pubblico ministero ha chiesto una condanna a tre anni e sei mesi mentre la difesa, rappresentata dall’avvocato Alessandro Farau, ha insistito sul fatto che le chat non erano state prodotte in originale e potevano quindi essere state modificate. Il collegio penale a conclusione della camera di consiglio ha emesso una condanna superiore alle richieste dell’accusa, quattro anni di reclusione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui