Condannata donna che con la macchina fini in un dirupo e morì suo padre

Macchina nel dirupo
Macchina nel dirupo
Tribunale di Latina
Tribunale di Latina

Spesso noi diciamo che la giustizia italiana funziona male, il troppo garantismo spesso da modo di commettere degli errori, ma l’omicidio colposo comunque sta entrando a fatica nel nostro ordinamento giudiziario e anche questa assurda sentenza rientra nella fattispecie del giudizio del reato in questione. Secondo quando ha riportato Latina oggi in un suo servizio giornalistico, una donna è stata condannata per il reato di omicidio colposo avvenuto nel 2013. In quella occasione una donna di 63 originaria di Rocca Massima R.D.F., mentre percorreva la strada tra Rocca Massima a Giulianello, durante il tragitto donna era finita fuori strada, andando a finire in un dirupo. In macchina con lei c’era anche il padre, A.D.F., all’epoca avente 85 anni, che morì nel incidente. Secondo gli inquirenti l’incidente è avvenuto per colpa della donna, che ha scelto di essere processata con rito abbreviato. Al termine del processo che è stato celebrato nel Tribunale di Latina l’insegnante è stata condannata per omicidio colposo. Una storia sicuramente non allegra per la donna che oltre a essere stata privata del suo genitore che è morto sotto i suoi occhi, si è vista condannare per questo assassinio. Ecco perché il motivo del dramma nel dramma che si è consumato nelle aule del Tribunale di Latina.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *